Vinales stratosferico poleman: "Con questo grip gran feeling!"

Maverick Vinales ha conquistato una pole position da record ad Assen, beffando anche il più favorito compagno di squadra e diventando di fatto l'uomo da battere. Il pilota Yamaha ha concretizzato quanto mostrato già dal venerdì.

Vinales stratosferico poleman: "Con questo grip gran feeling!"

Il weekend di Assen doveva essere quello del riscatto e fino ad ora non ha deluso le aspettative: Maverick Vinales è stato dominatore di tutto il fine settimana, concretizzando le ottime prestazioni delle prove libere anche in qualifica. Il pilota Yamaha si è proposto come l’uomo da battere sin dal venerdì, andando a conquistare poi una pole position da record beffando anche il più favorito compagno di squadra.

Lo spagnolo è stato imprendibile in ogni sessione, firmando poi un 1’31”814 che gli ha definitivamente consegnato la pole position numero 13 in classe regina. Il portacolori Yamaha dunque scatterà dalla prima casella e si candida come il principale favorito anche per la vittoria. Il tracciato olandese, sulla carte favorevole alla M1, si è confermato tale e anche le temperature hanno aiutato Maverick a trarre il massimo dalla moto: “Su questa pista con molto grip posso andare meglio. Soprattutto in staccata e quando sono piegato ho più grip e più turning”.

“Penso che il weekend sia andato bene fino ad ora –commenta Vinales riflettendo sul suo fine settimana da dominatore – Se la FP1 va bene, allora tutto il weekend va bene. Quando non siamo capaci di andare forte dalla FP1 è tutto più difficile. Sono contento, è un piacere guidare forte e potersi esprimere al massimo! In gara proverò a spingere dal primo giro, le gomme mi durano tanto e posso fare tutta la gara full gas. Penso che devo farla, spingerò dal primo giro e proveremo ad andare via, ma sicuramente non sarà facile. Comunque ci provo!”

Il Vinales di questo fine settimana sembra un’altra persona rispetto a quello che abbiamo visto la scorsa settimana in Germania. Il pilota Yamaha spiega quali sono le differenze: “Alla fine l'unica cosa che è cambiata è che ho grip alle gomme e devo capire perché, ora è tutto facile. Nelle FP4 ero tranquillo e potevo fare 33.0 di passo e spingendo facevo 32.5, questo significa che ho feeling con la moto. Serve trovare questo feeling anche quando non ho grip! Alla fine quando posso spingere mi sento bene e posso andare di più ma in Germania spingevo e andavo sempre fuori pista, qua invece va meglio”.

Come sempre, cruciale sarà la scelta delle gomme. Le scelte dei piloti sono state molto variegate in queste sessioni e anche Vinales non ha ancora un’idea sicura su quale monterà in gara: “Con Silvano Galbusera stiamo valutando la coppia soft-medium. La hard non l’ho provata, ma se la temperatura sarà OK al mattino la proveremo. Con Silvano stiamo lavorando bene, ma il fatto della Germania è difficile per me dimenticarlo e lo tengo lì, comunque sapevo che qua ad Assen potevo andare forte. Domani c'è la gara e cercheremo di andare ancora più forte”.

condividi
commenti
MotoGP, Assen: pole record per Vinales, Bagnaia in prima fila
Articolo precedente

MotoGP, Assen: pole record per Vinales, Bagnaia in prima fila

Articolo successivo

Bagnaia: "Devo disturbare le Yamaha e non farle scappare"

Bagnaia: "Devo disturbare le Yamaha e non farle scappare"
Carica i commenti