MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
1 giorno
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
8 giorni
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
71 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
78 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
92 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
106 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
121 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
128 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
141 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
149 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
155 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
170 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
177 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
184 giorni

Valentino sperimenta il freno posteriore "da scooter" nei test di Barcellona

condividi
commenti
Valentino sperimenta il freno posteriore "da scooter" nei test di Barcellona
Di:
19 giu 2019, 15:21

Il "Dottore" ha provato la soluzione che Karel Abraham utilizza sulla sua Ducati già da qualche tempo, definendola "da scooter" e trovando che potrebbe essere utile anche sulla sua Yamaha.

Valentino Rossi e la Yamaha le stanno provando veramente tutte per provare a trovare una vittoria che ormai manca da due anni al campione di Tavullia. Proprio la settimana prossima, infatti, si corre ad Assen, dove nel 2017 è arrivata l'ultima affermazione del "Dottore".

Per tornare al vertice non bisogna lasciare nulla al caso e, in attesa di salire sulla M1 in versione 2020, che arriverà solamente nei test di agosto a Brno, in quelli di Barcellona il pesarese ha valutato anche una soluzione legata all'impianto frenante che Karel Abraham utilizza da tempo sulla sua Ducati.

 

Valentino ha provato due diversi sistemi di attuazione del freno posteriore sviluppati da Brembo. Oltre al freno a pollice, che ormai si è diffuso abbastanza tra i piloti della classe regina, ha valutato anche quello che lui ha definito "da scooter".

Sulla sua M1 è stata posizionata una seconda leva sul lato della frizione, che serve proprio per azionare il freno posteriore. Del resto, sulle MotoGP la frizione va utilizzata solamente in partenza, quindi non si tratta di una soluzione invasiva.

Leggi anche:

Il 9 volte iridato, infatti, sembra aver apprezzato questo collaudo: "Ho provato sia quello a pollice che quello diciamo in stile scooter. Sulle nostre moto la frizione si usa solamente in partenza, quindi non è un grande problema. Forse l'unica difficoltà è a livello di ingombri, ma penso che avere il freno posteriore a disposizione lì possa essere un aiuto a centro curva. Ma in ogni situazione ci sono aspetti positivi e negativi".

Articolo successivo
Il mistero dell'Halo Ducati: "Prova per una cosa futura". Cosa inventeranno stavolta a Borgo Panigale?

Articolo precedente

Il mistero dell'Halo Ducati: "Prova per una cosa futura". Cosa inventeranno stavolta a Borgo Panigale?

Articolo successivo

Ferrari e Ducati potrebbero perdere Mission Winnow per il resto della stagione!

Ferrari e Ducati potrebbero perdere Mission Winnow per il resto della stagione!
Carica i commenti