Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni
Prime

Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni

Di:

Nonostante i suoi 42 anni, Valentino Rossi non ne vuole sapere di appendere il casco al chiodo: per continuare a correre in MotoGP ha accettato di passare al Team Petronas, ma con supporto ufficiale Yamaha. Crede ancora in sé stesso ed ha voglia di dimostrare a tutti di poter continuare a lottare con i migliori. Ce la farà a rinascere ancora una volta?

Si può ancora vincere in MotoGP a 42 anni? Evidentemente, Valentino Rossi ne è convinto se è stato disposto a rimettersi in gioco per quella che sarà addirittura la sua 22esima stagione nella classe regina.

Pur di continuare, il "Dottore" ha accettato di rimanere in orbita Yamaha, ma di cambiare squadra. L'avventura con il factory team, durata ben 15 stagioni (con un intermezzo in Ducati), si è conclusa alla fine del 2020, perché la Casa di Iwata gli ha preferito l'astro nascente Fabio Quartararo, continuando a fornire supporto ufficiale al pesarese ma all'interno del Team Petronas SRT.

condividi
commenti

Rossi: "Non so perché i factory siano andati bene e noi no"

Il pilota della Yamaha Petronas ha cercato di dribblare i confronti con le M1 ufficiali, che hanno vinto entrambe le gare in Qatar mentre lui ha faticato. Sul ritorno di Marquez, ha aggiunto: "Sarà forte fin da domattina".

Mir: “Miller non mi ha chiamato, pensa di non aver fatto niente”

Il campione del mondo in carica arriva alla terza gara della stagione in sesta posizione nella classifica generale, a 18 punti dal leader e reduce da uno scontro duro con Jack Miller nella seconda gara in Qatar.

Morbidelli: "Contento delle contromisure della Yamaha"

Il pilota del Team Petronas si è detto soddisfatto della maniera in cui la Yamaha e la squadra hanno reagito ai problemi tecnici che lo hanno condizionato in Qatar. Ora è pronto a ripartire da un foglio bianco a Portimao, dove nel 2020 è salito sul podio.

Petrucci: “Ho scoperto la dislocazione della spalla dopo Doha”

Il pilota KTM Tech 3 ha rivelato di aver avuto una dislocazione della spalla a seguito della caduta nel Gran premio del Qatar dello scorso mese, ma lo ha scoperto solamente tornando a casa dopo la gara di Doha.

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

Marc Marquez supera la visita medica: è "fit" per Portimao

Marc Marquez ha superato la visita medica a cui si è sottoposto oggi pomeriggio a Portimao, quindi è stato dichiarato idoneo a prendere parte al Gran Premio del Portogallo.

Ecco il piano MotoGP per fare tutte le 18 gare 2021

Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna, ha spiegato che mantiene l'idea di fare almeno 18 gare in questa stagione, incluso il tour transoceanico. Qualora una gara dovesse saltare, ci sono alternative.

MotoGP
14 apr 2021

Dovizioso: "Aprilia ha una buona base, mi divertirò al Mugello"

Il forlivese ha gradito la prima presa di contatto con la RS-GP a Jerez, ma per il momento preferisce non pensare troppo al futuro. L'unica certezza è il secondo test che si svolgerà al Mugello l'11 e 12 maggio.

MotoGP
14 apr 2021
Stigefelt: "Rossi non avrà meno pressione in Petronas"

Articolo precedente

Stigefelt: "Rossi non avrà meno pressione in Petronas"

Articolo successivo

Morbidelli: "Non mi devo sentire favorito, devo esserlo!"

Morbidelli: "Non mi devo sentire favorito, devo esserlo!"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Team Petronas Yamaha SRT
Autore Matteo Nugnes