Valentino Rossi: "Potrei continuare per un solo anno"

Il Dottore in un'intervista rilasciata a Sky Sport ha aperto all'ipotesi di poter proseguire in MotoGP anche per solo un altro anno.

Valentino Rossi: "Potrei continuare per un solo anno"
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing con la sua ragazza
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi si appresta a vivere un anno particolare. Il Dottore, infatti, dovrà decidere se proseguire e troncare la propria carriera. Quello che è certo però è che qualora il pilota di Tavullia decidesse di continuare, non lo potrà fare nel team ufficiale, ma dovrà accontentarsi della M1 data in dotazione al Team Petronas.

Oggi, durante la presentazione della squadra Yamaha, intercettato dai microfoni di Sky ha così dichiarato: "Fa un po' strano, un po' di tristezza c'è. Corro con questo team dal 2004, quindi una vita fa, mi pare abbiamo fatto 15 stagioni insieme. Pensare che questo sarà l'ultimo anno un po' mi fa strano però va bene così. Le cose sono andate come dovevano andare. Questa è stata una scelta logica della Yamaha".

Il Dottore ha poi proseguito: "Mi hanno dato massimo supporto: se sarò veloce e vorrò continuare ci sarà una M1 ufficiale anche per me e questo mi piace. Io vorrei continuare nel 2021, quello è il primo obiettivo, però per farlo devo essere competitivo. La situazione è positiva perché il secondo team della Yamaha è Petronas e già l'anno scorso, nell'anno del debutto hanno fatto molto bene. Penso che cambierà solo il colore".

Leggi anche:

Valentino Rossi ha più volte dichiarato di essere consapevole che questo sport, il giorno in cui deciderà di smettere, gli mancherà tantissimo e anche questa volta ha voluto rimarcare la cosa: "Sono sicuro che la MotoGP mi mancherà tanto perché io da quando ho memoria però ormai, come in tutti gli sport, per essere al top ci devi dedicare veramente tutta la vita e ne vale la pena solo se vai forte".

Il #46 ha raccontato anche le emozioni provate subito dopo che ha saputo che la Yamaha avrebbe puntato su Quartararo: "Un po' me l'aspettavo, però naturalmente è una cosa che ti dà da pensare. Il mio rapporto con la Yamaha va al di là di questo. Io ho dato tanto a loro e loro hanno dato tanto a me. Sono contento soprattutto del fatto che qualora decidessi di continuare loro continuano a credere in me".

Valentino ha poi fissato gli obiettivi per la prossima stagione. Il Dottore naturalmente, come molti erroneamente credono, non chiede di certo a sé stesso di vincere il Mondiale, piuttosto di fare belle gare e lottare ogni domenica per il podio.

Infine il #46 ha così concluso: "Questo è lo sport e nello sport l'unica cosa che contano sono i risultati. Quest'anno mi impegnerò al massimo, mi piacerebbe correre anche l'anno prossimo, quindi cercherò di fare il massimo. Voglio ringraziare tutti tantissimo perché come sempre il supporto che ricevo è davvero speciale. Potrei continuare anche per un solo anno. Spero che Lorenzo aiuti la Yamaha. Jorge è giovane e magari se si trova bene, magari ci pensa a non smettere, forse. Sarebbe bellissimo avere un team con Rossi e Lorenzo perché ti viene subito in mente Barcellona 2009, però alla fine quello che si merita di più il posto è Morbidelli".

 
condividi
commenti
Test MotoGP Sepang, Giorno 1: doppietta Petronas alle 14
Articolo precedente

Test MotoGP Sepang, Giorno 1: doppietta Petronas alle 14

Articolo successivo

Test MotoGP Sepang, Giorno 1: Quartararo apre le danze

Test MotoGP Sepang, Giorno 1: Quartararo apre le danze
Carica i commenti