MotoGP
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

Valentino Rossi: "Nel 2020 decido se mi ritiro. Quartararo? Yamaha deve tenerlo"

condividi
commenti
Valentino Rossi: "Nel 2020 decido se mi ritiro. Quartararo? Yamaha deve tenerlo"
Di:
, Motorsport.com Switzerland
13 nov 2019, 19:16

Il Dottore ha fatto il punto al sito MotoGP.com sulle proprie aspettative per il futuro. Il #46 deciderà nel 2020 se ritirarsi o meno.

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi presto si ritroverà a decidere del proprio futuro. Il rider di Tavullia, infatti, ha il contratto in scadenza a fine 2020 e a quel punto dovrà scegliere se continuare la propria carriera o appendere per sempre il casco al chiodo per dedicarsi a tempo pieno alle sue numerose e fruttuose attività collaterali al motociclismo.

Durante un'intervista a MotoGP.com, il Dottore ha così dichiarato: "Nel corso del 2020 comincerò a prendere in considerazione la possibilità di continuare ancora dopo la prossima stagione. Naturalmente tutto dipende dai risultati, riuscirò ad essere più veloce di quest'anno e lotterò per il podio allora proseguirò ancora. Nel caso ciò non accadesse vedrò come va. Tutto dipende dalla mia competitività".

Il #46 ha provato anche a fare il punto sui problemi che più lo stanno condizionando in questo 2019: "Il primo problema di cui ho sempre parlato con i miei ingegneri è l'elettronica. Quando siamo passati all'elettronica unica i nostri tecnici hanno avuto dei problemi".

Leggi anche:

Tra i problemi di questa Yamaha però sembra esserci anche e soprattutto il motore, inferiore attualmente sia a quello Ducati, che a quello Honda. La speranza dei piloti che guidano una M1 è di trovare già a Valencia una moto capace di avere una buona velocità di punta.

 In merito a ciò Valentino Rossi si è così speso: "La potenza e lo sviluppo del motore possono aumentare, ma ci vuole tempo e denaro. Se proseguiamo così non ci riusciremo mai. Dobbiamo fare di più, abbiamo bisogno di qualcosa di più grande".

Infine il Dottore ha così concluso: "Maverick e Fabio guidano meglio di me e sono in uno stato di forma migliore. Qualcuno si aspettava di vedere Quartararo competitivo da subito, ma non in questo modo. Ha dimostrato che l'esperienza non è sempre un vantaggio. Lui è un talento eccezionale e per la Yamaha sarà importante tenerlo anche in futuro".

 
Articolo successivo
MotoGP: dal 2022 potrebbe entrare in calendario il GP d'Ungheria

Articolo precedente

MotoGP: dal 2022 potrebbe entrare in calendario il GP d'Ungheria

Articolo successivo

Lorenzo parla alle 15: annuncia il ritiro!

Lorenzo parla alle 15: annuncia il ritiro!
Carica i commenti