Valentino: "Felice del risultato, ma mi manca ancora qualcosa nel passo con gomme usate"

condividi
commenti
Valentino:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
03 nov 2018, 11:09

Il "Dottore" si è detto soddisfatto anche della decisione presa dalla Direzione Gara di anticipare la gara di 2 ore per evitare la pioggia e correre sull'asciutto.

La Yamaha ha confermato i passi avanti visti a Phillip Island grazie alla prima fila colta a Sepang da Johann Zarco e Valentino Rossi. Proprio il "Dottore" grazie a questo risultato potrà dire la sua nella lotta per il podio.

Se così dovesse essere, Rossi potrà cercare di recuperare punti nei confronti di Andrea Dovizioso, che attualmente occupa la seconda posizione nella classifica generale del Mondiale Piloti.

A rendere felice Rossi, oltre al terzo tempo nelle Qualifiche malesi di questa mattina, è stata la decisione della Direzione Gara che ha anticipato l'orario di partenza delle gare previste per domani. La MotoGP scatterà infatti alle ore 6:00 italiane, dunque alle 14:00 malesi, per evitare il solito acquazzone che colpisce Kuala Lumpur e dintorni alle ore 15:00 locali.

"Noi parliamo sempre di non correre alle 4 di pomeriggio (locali), ma di farlo alle 2. E' capitato anche in Australia. Però in Australia l'orario conta poco per il meteo, può essere bello o brutto a qualunque ora. Qui invece fa la differenza. E' stato intelligente spostare le gare, per me hanno fatto molto bene. L'importante è fare la gara. Se avessimo aspettato le 3 non solo c'era la possibilità di ritardare la corsa a causa del meteo, ma c'era anche l'opportunità di non correre affatto o di correre addirittura lunedì. Ma è un mese che siamo via... Siamo stanchi!".

Leggi anche:

Valentino non ha fatto mistero di preferire una gara asciutta, pur avendo constatato oggi quanto sia competitiva la Yamaha M1 in condizioni di pista bagnata. Se la gara dovesse essere svolta davvero sull'asciutto, il team di Iwata dovrà apportare qualche modifica sulla M1 numero 46 perché a gomme consumate sembra non riuscire a mantenere lo stesso ritmo di quello mostrato dal poleman Marc Marquez e da quello del compagno di squadra Maverick Vinales.

"Spero che sia asciutto, ma qualora fosse bagnato avremmo molte più possibilità di disputare comunque la gara. Mi piace di più correre sull'asciutto. Sul bagnato potrei forse essere addirittura più competitivo, però è meglio correre sull'asciutto. Venerdì sono andato bene, oggi ho lavorato con le gomme usate e ho sofferto un po'. Non vado male, però ci manca ancora un po'. Marquez e Vinales oggi sono andati più forte, dunque devo ancora sistemare qualcosa soprattutto con le gomme usate. Dovremo capire stasera dove migliorare".

Tra i favoriti per il podio entra di diritto anche Andrea Dovizioso con la sua Ducati, anche se oggi il forlivese ha fatto alcuni esperimenti che non hanno mostrato il vero potenziale della sua Desmosedici.

"Dovizioso è andato forte sia ieri che oggi, ma quelli che sono andati più forte con le gomme usate sono stati Marquez e Vinales. C'è da dire che forse lui non ha usato la gomma giusta oggi, ma sicuramente ci sarà anche lui domani nella lotta per il podio. Anche perché è scivolato e stava migliorando nelle Qualifiche. Vedremo. L'importante domani sarebbe avere o una gara completamente bagnata o completamente asciutta. Non quelle condizioni miste che fanno schifo".

Il 9 volte iridato ha infine ammesso di aver sbagliato la scelta della gomma posteriore nelle Qualifiche di questa mattina. E' stato infatti l'unico a montare una Soft al posteriore, mentre gli altri hanno optato per una Medium, scelta che si è rivelata poi la più giusta.

"Ho scelto la Soft al posteriore ma penso che con la media sarei potuto andare più forte. Ma va bene così. Sono contento per la prima fila, ma anche per come riesco a guidare la moto. La M1 si guida bene sotto la pioggia. Quest'anno ha piovuto poco e non sapevamo come potesse andare, oggi lo abbiamo scoperto. E dire che lo scorso anno abbiamo faticato molto proprio su questa pista sotto la pioggia. Fu un disastro".

Articolo successivo
Petrucci: "Puntavo alle prime due file e invece partirò settimo. Non sono per nulla soddisfatto"

Articolo precedente

Petrucci: "Puntavo alle prime due file e invece partirò settimo. Non sono per nulla soddisfatto"

Articolo successivo

Marquez penalizzato per aver ostacolato Iannone: la pole va a Johann Zarco!

Marquez penalizzato per aver ostacolato Iannone: la pole va a Johann Zarco!
Carica i commenti