MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Evento in corso . . .
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
6 giorni
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
69 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
76 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
90 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
104 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
119 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
126 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
139 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
147 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
153 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
168 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
175 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
182 giorni

Valentino: "Ogni volta che prendo la paga devo smettere, ma l'ho sentito tante di quelle volte..."

condividi
commenti
Valentino: "Ogni volta che prendo la paga devo smettere, ma l'ho sentito tante di quelle volte..."
Di:
1 nov 2018, 09:15

Appena arrivato in Malesia, il "Dottore" è tornato sulla delusione di Phillip Island, dove ha chiuso solo sesto nonostante la vittoria del compagno Maverick Vinales. La speranza è di riuscire a rifarsi a Sepang, su una pista su cui sarà fondamentale la gestione della vita delle gomme.

La Yamaha è tornata a vincere a Phillip Island con Maverick Vinales, ma nell'altro lato del box le cose non sono andate per niente bene per Valentino Rossi. Passati quattro giorni dal GP d'Australia, è già tempo di cominciare a pensare alla gara successiva in Malesia, anche se il "Dottore" non sembra ancora aver smaltito la delusione per un weekend nel quale la sua M1 ha dimostrato di avere il potenziale per fare ben di più del sesto posto.

"Abbiamo fatto un po' di errori purtroppo. Non avere cambiato la gomma in griglia è uno di questi, ma abbiamo avuto anche dei problemi di messa a punto. Non avevo abbastanza grip dietro, quindi ho sofferto un po' troppo per tutta la gara, quindi il pensiero più logico è che avessimo sbagliato un po' il setting. Ovviamente sono deluso, perché a Phillip Island di solito vado forte ed era importante provare a fare almeno un podio, perché mi manca dal Sachsenring" ha detto Valentino.

"Sarà ancora più importante cercare di fare una bella gara qui, che è un'altra pista molto complicata per la gestione della vita della gomma, quindi è un buon banco di prova. Sembra che il tempo sarà brutto per tutto il weekend, quindi bisognerà cercare di essere pronti sia sull'asciutto che sul bagnato" ha aggiunto.

La vittoria del compagno di box comunque non è stata una sorpresa totale: "Dipende molto da come va il weekend. Noi non è che arriviamo in pista pensando che non possiamo vincere. Maverick in Australia è andato molto forte fin dall'inizio, si è trovato bene e i frutti sono venuti in gara. Non è stata una sorpresa, perché partiva secondo, aveva un buon passo ed è stato veloce per tutto il weekend".

Se non altro, avere una spiegazione tecnica rende meno fastidiose i commenti secondo cui ormai avrebbe imboccato il viale del tramonto: "Tutte le volte che prendo la paga devo smettere, ma ormai l'ho sentito tante di quelle volte... Poi però ogni volta che torno a vincere dicono il contrario. La vittoria di Maverick per la Yamaha e tutto il team è stata ovviamente un toccasana. Vediamo come andrà qua, perché riuscire ad assettare la moto per essere veloci e salvare la gomma è la cosa che negli ultimi anni della MotoGP ha sempre fatto la differenza".

Secondo il pesarese, l'età non è un problema neanche dal punto di vista del fisico: "Quest'anno fisicamente sono più in forma dell'anno scorso, che avevo fatto fatica soprattutto dopo che mi sono rotto la gamba. Forse anche per questa cosa, quest'inverno mi sono allenato ancora di più e ora fisicamente sto molto bene. Poi gli altri piloti sono fortissimi e comunque hanno un trend di miglioramenti, perché per esempio Vinales è del 1993, quindi ha 25 anni e lui tutti gli anni va sempre un po' più forte. Per questo bisogna lavorare sempre per cercare di migliorare almeno un pochino la propria tecnica di guida".

Nei giorni scorsi, Carlo Pernat aveva detto che secondo lui Valentino non rischia più come una volta, ma Rossi ha allontanato questa lettura: "Io sono un pilota a cui non è mai piaciuto cadere neanche quando avevo 25 anni. Con l'esperienza poi cerchi sempre di dare il massimo quando serve, invece quando sei giovane vai più a vita persa. Quando conta però in gara devi essere pronto a rischiare tutto".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Scorrimento
Lista

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
10/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Articolo successivo
Valentino: "Sepang non è la nostra pista preferita, ma faremo del nostro meglio"

Articolo precedente

Valentino: "Sepang non è la nostra pista preferita, ma faremo del nostro meglio"

Articolo successivo

Petrucci: "A Motegi ho fatto una gara di m***a, ma è stata la chiave di volta di questo periodo"

Petrucci: "A Motegi ho fatto una gara di m***a, ma è stata la chiave di volta di questo periodo"
Carica i commenti