Ufficiale: Dani Pedrosa ha annunciato il ritiro. Smetterà di correre al termine della stagione

condividi
commenti
Ufficiale: Dani Pedrosa ha annunciato il ritiro. Smetterà di correre al termine della stagione
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
12 lug 2018, 14:16

Il pilota spagnolo, uno dei più vincenti dell'ultima decade nella classe regina delle due ruote, lo ha annunciato questo pomeriggio in una conferenza stampa svolta al Sachsenring, sede del GP di Germania 2018.

Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team
Conferenza stampa, Dani Pedrosa, Repsol Honda Team

Dani Pedrosa, uno dei piloti più vincenti a livello di successi nei Gran Premi di MotoGP e dell'intero Motomondiale ha deciso di appendere casco e guanti al chiodo e dire basta. Basta con il motociclismo sportivo. E ha deciso di farlo dopo una prima parte di stagione, quella 2018, ben al di sotto delle aspettative.

Il ritiro è stato annunciato in una conferenza stampa tenutasi questo pomeriggio al Sachsenring, sede del Gran Premio di Germania 2018 alla vigilia del fine settimana.

Il 33enne ha disputato 18 stagioni nel Motomondiale, vincendo 31 gare e centrando 112 podi. Unica, grande mancanza di una carriera comunque di altissimo livello, il non aver mai portato a casa la portata principale: quel titolo mondiale a lungo inseguito e mai centrato.

Questo addio arriva dopo la certezza di non vederlo più con Honda HRC. La Casa nipponica ha ufficializzato l'ingaggio di Jorge Lorenzo qualche settimana fa. Il maiorchino affiancherà il campione del mondo in carica della MotoGP e attuale leader del Mondiale Marc Marquez.

Pedrosa si ritira con tre titoli mondiali ottenuti nelle categorie minori. Nel 2003 ha vinto il titolo di 125, per poi ripetersi nel 2004 e nel 2005 in 250. Ha fatto il suo esordio in MotoGP nel 2006, diventando compagno di squadra di Nicky Hayden, che proprio in quella stagione vinse il suo primo e unico titolo mondiale della sua carriera, terminata troppo presto a causa dell'incidente mortale nel maggio 2017 mentre si stava allenando in bicicletta nei pressi dell'Autodromo "Marco Simoncelli" di Misano.

Oltre alle 31 vittorie in MotoGP, Daniel ha vinto altre 23 gare nelle categorie minori, per un totale di 54 vittorie. 153 i podi e 49 pole position totali. In tre occasioni si è classificato vice campione del mondo della MotoGP: 2007, 2010 e 2012. Quest'ultima è stata la sua stagione migliore in termini numerici, perché Daniel è stato capace di inanellare ben 7 vittorie.

Quest'anno, invece, Daniel è stato sino a ora autore della sua peggior stagione della carriera. Un limpido segnale di una ruggine che stentava a essere dismessa. Il Pedrosa brillante dei primi anni era svanito e Dani, da ragazzo intelligente qual è, non ha potuto evitare di notarlo. Per questo ha preso questa decisione che lo porterà lontano dalla MotoGP dal termine della stagione.

Pochi minuti dopo l'ufficialità del ritiro di Pedrosa, la Dorna ha fatto sapere che a Valencia Dani diverrà MotoGP Legend, entrando così di diritto nella Hall of Fame della classe regina delle due ruote del motorsport.

Articolo successivo
Morbidelli supera la visita di controllo: potrà tornare in sella alla sua Honda al Sachsenring

Articolo precedente

Morbidelli supera la visita di controllo: potrà tornare in sella alla sua Honda al Sachsenring

Articolo successivo

Dovizioso: "Ultimo anno al Sachsenring? Credo che dormirò meglio alla notte!"

Dovizioso: "Ultimo anno al Sachsenring? Credo che dormirò meglio alla notte!"
Carica i commenti