Traumi a testa, collo e torace fatali a Simoncelli

Traumi a testa, collo e torace fatali a Simoncelli

Anche il dottor Macchiagodena ha parlato delle cause del dramma di Sepang

Dopo il direttore del Medical Centre di Sepang, anche per il responsabile medico della MotoGp, il dottor Macchiagodena, è stato chiamato a parlare delle cause che hanno portato alla morte di Marco Simoncelli. Oltre ai già citati traumi alla testa e al collo, Macchiagodena ha rivolto l'attenzione anche ad un trauma toracico, dovuto anche questo al violento impatto che il corpo del pilota romagnolo ha patito quando è stato colpito dagli incolpevoli Colin Edwards e Valentino Rossi. "Sono davvero scosso e triste all'idea di essere qui per parlare della morte di Marco Simoncelli, un amico. E' rimasto coinvolto in un brutto incidente durante la gara, è stato investito dagli altri piloti, ha subito un grave trauma alla testa, al collo e al torace. Quando il nostro staff medico l'ha raggiunto era privo di conoscenza. In ambulanza hanno cominciato la rianimazione cardiaca polmonare e una volta arrivato al Centro Medico, grazie all'aiuto di dottori locali e della Clinica Mobile, è stato intubato ed è stato così possibile rimuovere parte del sangue presente nel torace. Il CPR è stato applicato per 45 minuti con l'obiettivo di aiutarlo il più a lungo possibile. Sfortunatamente ogni tentativo e' risultato vano e alle 16:56, ora locale, abbiamo dovuto ufficialmente dichiarare la sua morte" ha spiegato Macchiagodena.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Marco Simoncelli
Articolo di tipo Ultime notizie