Test MotoGP Sepang, Giorno 2, Ore 14: Dovizioso e la Ducati alla riscossa, Rossi quarto

condividi
commenti
Test MotoGP Sepang, Giorno 2, Ore 14: Dovizioso e la Ducati alla riscossa, Rossi quarto
Di:
07 feb 2019, 06:26

Il pilota forlivese ha piazzato la Rossa davanti a tutti con il miglior crono assoluto dei due giorni. Alle sue spalle risale la china l'acciaccato Crutchlow, che precede le due Yamaha di Vinales e Valentino, mentre Marquez è quinto.

Dopo aver inseguito nella prima giornata, Andrea Dovizioso e la Ducati sono andati all'attacco nella mattinata del secondo giorno dei test collettivi di MotoGP a Sepang. Allo scoccare delle ore 14 in Malesia, davanti a tutti c'è infatti la Desmosedici GP #04 che con il suo 1'59"562 ha realizzato il miglior crono di questo primo scampolo di 2019.

Nonostante l'asfalto sia rovente anche oggi, essendo arrivato a toccare anche i 58 gradi, i tempi sono scesi in maniera sensibile rispetto a ieri e sono addirittura otto i piloti che hanno già infranto la barriera dei due minuti, con ben 19 racchiusi nello spazio di appena un secondo.

Stamani è arrivata una bella risposta anche da Cal Crutchlow, che ieri ha preso con grande calma il suo ritorno in moto dopo oltre tre mesi d'assenza, ma oggi ha piazzato la sua Honda LCR in seconda posizione, ad appena 4 millesimi da "Desmodovi". Oggi il britannico sta anche sperimentando il freno posteriore a pollice, visto che probabilmente la caviglia non ancora al 100% gli sta creando delle difficoltà ad azionarlo con il piede. Va detto che è anche incappato in una scivolata, fortunatamente senza conseguenze.

In terza e quarta posizione troviamo le due Yamaha ufficiali, che quindi si confermano particolarmente competitive anche oggi. Maverick Vinales è tra i più attivi di giornata con i suoi 43 giri e paga una trentina di millesimi nei confronti di Dovizioso. Anche Valentino Rossi è a meno di un decimo, ma a differenza del compagno di box per ora si è limitato a mettere insieme 26 giri.

Leggi anche:

Non è ancora riuscito a ripetere il tempo di ieri Marc Marquez, fermo ad un comunque buono 1'59"790 con la sua Honda. Anche oggi, a riprova del fatto che la spalla operata non è al top, ha fatto dei run piuttosto brevi, anche se molto probabilmente sta facendo anche delle prove comparative, visto che porta regolarmente la sua RC213V all'interno del box senza fermarsi in corsia. Segno che la Honda non vuole mostrare le sue carte.

A seguire c'è poi ci sono due Ducati, con la ufficiale di Danilo Petrucci che precede Tito Rabat. Dopo essere stato velocissimo ieri, Alex Rins invece al momento occupa solamente l'ottava posizione con la sua Suzuki, anche se ad appena quattro decimi dalla vetta.

Nono Jack Miller, con l'australiano che è finito già due volte ruote all'aria oggi, alla curva 1 ed alla curva 9, fortunatamente senza particolari conseguenze, ed è il primo tra quelli che non sono riusciti ad infrangere il muro dei due minuti. Alle sue spalle c'è l'Aprilia di Aleix Espargaro, con lo spagnolo che ha completato anche un long run molto interessante, sul ritmo del 2'00"5.

Il suo compagno Andrea Iannone invece al momento si deve accontentare della 17esima piazza, ma rispetto a ieri ha abbassato i propri tempi scendendo a 2'00"510. Interessante invece il passo avanti mostrato da Johann Zarco in sella alla KTM: il francese è 12esimo, alle spalle della Yamaha del connazionale Fabio Quartararo, ma soprattutto ha ridotto a soli sei decimi il suo ritardo dalla vetta.

Per il momento sono invece attardati gli altri due italiani, Franco Morbidelli e Pecco Bagnaia, entrambi a quota 30 giri completati e rispettivamente 15esimo e 16esimo a sette e otto decimi. Il portacolori della Yamaha Petronas è anche incappato in una scivolata, ma è ok.

Pos Pilota Moto Tempo Giri
1 Andrea Dovizioso Ducati 1'59”562 31
2 Cal Crutchlow Honda 1'59”566 29
3 Maverick Vinales Yamaha 1'59”597 43
4 Valentino Rossi Yamaha 1'59”625 26
5 Marc Marquez Honda 1'59”790 29
6 Danilo Petrucci Ducati 1'59”845 32
7 Tito Rabat Ducati 1'59”853 45
8 Alex Rins Suzuki 1'59”978 35
9 Jack Miller Ducati 2'00”023 26
10 Aleix Espargaro Aprilia 2'00”101 36
11 Fabio Quartararo Yamaha 2'00”108 31
12 Johann Zarco KTM 2'00”146 38
13 Stefan Bradl Honda 2'00”230 40
14 Takaaki Nakagami Honda 2'00”243 32
15 Franco Morbidelli Yamaha 2'00”267 30
16 Pecco Bagnaia Ducati 2'00”417 30
17 Andrea Iannone Aprilia 2'00”510 22
18 Mika Kallio KTM 2'00”523 30
19 Pol Espargaro KTM 2'00”546 39
20 Miguel Oliveira KTM 2'00”672 38
21 Joan Mir Suzuki 2'00”876 38
22 Karel Abraham Ducati 2'01”245 42
23 Yamaha Test 1 Yamaha 2'01”406 22
24 Sylvain Guintoli Suzuki 2'01”564 23
25 Hafizh Syahrin KTM 2'02”167 35
26 Yamaha Test 2 Yamaha 2'02”989 14
27 Takuya Tsuda Suzuki 2'03”276 22
Articolo successivo
Vinales gela la Yamaha: "Mi aspettavo un cambiamento più grande nella moto"

Articolo precedente

Vinales gela la Yamaha: "Mi aspettavo un cambiamento più grande nella moto"

Articolo successivo

Fotogallery MotoGP: la seconda giornata dei test collettivi di Sepang

Fotogallery MotoGP: la seconda giornata dei test collettivi di Sepang
Carica i commenti