MotoGP
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
1 giorno

Test MotoGP Losail, Giorno 2: Rins, Vinales e Petrucci sotto all'1'55" alle ore 20

condividi
commenti
Test MotoGP Losail, Giorno 2: Rins, Vinales e Petrucci sotto all'1'55" alle ore 20
Di:
24 feb 2019, 17:14

Il pilota della Suzuki, quello della Yamaha e quello della Ducati sono stati i primi ad infrangere questa barriera in questi due giorni. Ma sono evidenti anche i progressi dei due piloti della Honda. Rimane indietro invece Valentino.

I test collettivi della MotoGP in Qatar iniziano ad entrare nel vivo e sulla pista di Losail sono arrivati anche i primi 1'54". Quando mancano due ore alla bandiera a scacchi della seconda giornata, infatti, davanti a tutti si è portata la Suzuki di Alex Rins, con lo spagnolo che è stato capace di piazzare un ottimo 1'54"593.

Una prestazione che gli ha permesso di distanziare di 57 millesimi la Yamaha di Maverick Vinales, che quindi anche oggi si è confermato tra i più veloce, portando anche al debutto un nuovo codone più snello per la sua M1.

In terza posizione c'è la Ducati di Danilo Petrucci, che è stato l'ultimo a scendere sotto all'1'55" con il suo 1'54"953. Il pilota di Terni oggi ha provato anche la piccola ala davanti alla ruota posteriore che ieri era già stata montata sulla Desmosedici GP del Pramac Racing affidata a Jack Miller, al momento 15esimo. Ma non solo, perché Petrux ha provato una nuova paratia sulla ruota anteriore e anche questa sembra avere funzioni aerodinamiche.

Continuando a scorrere la classifica, non si può non notare il grande passo avanti fatto tra ieri e oggi da Marc Marquez. Lo spagnolo è sceso fino a 1'55"004, tempo che tra le altre cose ha ottenuto quando montava sulla sua RC213V la nuova carena introdotta oggi dalla Honda.

Leggi anche:

E in casa HRC possono tirare un altro sospiro di sollievo anche sul fronte Jorge Lorenzo: se è vero che il maiorchino per il momento è comunque 13esimo, è altrettanto vero che ha abbassato di circa 1"3 la prestazione che aveva ottenuto ieri, quindi piano piano sembra che stia ritrovando gli automatismi ed il feeling con la sua nuova moto.

A completare la top 5 troviamo l'altra Ducati ufficiale di Andrea Dovizioso, che con il suo 1'55"205 ha migliorato il tempo di ieri, ma al momento paga sei decimi dalla vetta. Merita di essere sottolineata poi la prestazione di Pol Espargaro, attualmente sesto con la sua KTM in 1'55"255. Già di per sé parliamo di un buonissimo tempo, ma a rafforzare l'immagine di quanto fatto dallo spagnolo, bisogna sottolineare che Johann Zarco è solo 18esimo con l'altra RC16.

Così come un applauso se lo merita Joan Mir, che prosegue alla grande il suo adattamento alla MotoGP ed ha portato la sua Suzuki addirittura in settima posizione, anche se a nove decimi dalla vetta. Ma sono diversi i rookie da tenere d'occhio, perché in decima ed 11esima posizione troviamo la Yamaha Petronas di Fabio Quartararo e la Ducati Pramac di Jack Miller.

Davanti a loro ci sono la Honda di Takaaki Nakagami e l'altra Yamaha Petronas di Franco Morbidelli, mentre subito dietro c'è Aleix Espargaro a tenere alto il vessillo dell'Aprilia con un 1'55"688. Non è troppo distante anche Andrea Iannone, 14esimo in 1'55"779. Chi per ora è abbastanza "disperso" invece è Valentino Rossi: il "Dottore" si ritrova addirittura 17esimo ad oltre 1"3 dalla vetta, ma c'è da scommettere che proverà a risalire la china nelle ultime due ore.

Pos Pilota Moto Tempo Giri
1 Alex Rins Suzuki 1'54”593 45
2 Maverick Vinales Yamaha 1'54”650 35
3 Danilo Petrucci Ducati 1'54”953 33
4 Marc Marquez Honda 1'55”004 39
5 Andrea Dovizioso Ducati 1'55”205 29
6 Pol Espargaro KTM 1'55”255 32
7 Joan Mir Suzuki 1'55”504 38
8 Takaaki Nakagami Honda 1'55”591 29
9 Franco Morbidelli Yamaha 1'55”658 33
10 Fabio Quartararo Yamaha 1'55”663 37
11 Pecco Bagnaia Ducati 1'55”680 34
12 Aleix Espargaro Aprilia 1'55”688 35
13 Jorge Lorenzo Honda 1'55”742 33
14 Andrea Iannone Aprilia 1'55”779 20
15 Jack Miller Ducati 1'55”779 31
16 Cal Crutchlow Honda 1'55”822 23
17 Valentino Rossi Yamaha 1'55”992 30
18 Johann Zarco KTM 1'56”000 36
19 Tito Rabat Ducati 1'56”031 28
20 Karel Abraham Ducati 1'56”269 33
21 Miguel Oliveira KTM 1'56”274 36
22 Bradley Smith Aprilia 1'56”866 32
23 Hafizh Syahrin KTM 1'56”983 31
Articolo successivo
Test MotoGP Losail: Honda prova una nuova carena, Yamaha un codone più snello

Articolo precedente

Test MotoGP Losail: Honda prova una nuova carena, Yamaha un codone più snello

Articolo successivo

La "Long Lap Penalty" sarà approvata prima della gara d'apertura della MotoGP in Qatar

La "Long Lap Penalty" sarà approvata prima della gara d'apertura della MotoGP in Qatar
Carica i commenti