Suzuki, Sahara: "La partenza di Brivio è uno shock"

Il project leader della Suzuki in MotoGP, Shinichi Sahara, ha ammesso che la decisione di Davide Brivio di lasciare il suo ruolo di team manager per saltare in F1 con Alpine è stata uno shock per lui.

Suzuki, Sahara: "La partenza di Brivio è uno shock"

Mercoledì, Motorsport.com ha rivelato in esclusiva che Brivio avrebbe lasciato il suo ruolo alla Suzuki per diventare il CEO del team Alpine F1 nel 2021.

Giovedì mattina la Suzuki ha confermato l'uscita di Brivio dalla squadra che ha guidato dalla fine del 2013, in vista di un ritorno a tempo pieno in MotoGP avvenuto nel 2015. Davide lascia quindi il mondo delle due ruote, nel quale ha lavorato per 20 anni anche con la Yamaha tra Superbike e MotoGP, dal 1990 al 2010.

Sotto la guida di Brivio, la Suzuki ha ritrovato nel 2015 una vittoria in MotoGP che mancava dal 2007, ma soprattutto quest'anno è tornata a conquistare il titolo a 20 anni da quello che aveva colto con Kenny Roberts Jr in 500cc nel 2000.

Con la stagione 2021 della MotoGP che inizierà il 28 marzo in Qatar, e i test che scatteranno tra poco di più di un mese, la Suzuki quindi non ha molto tempo per andare a colmare il vuoto lasciato da Brivio.

Leggi anche:

"Sicuramente la partenza di Davide è stata una notizia scioccante per noi", ha detto Sahara sull'addio di Brivio. "Mi sento come se qualcuno si fosse preso una parte di me, perché ho sempre discusso con lui su come sviluppare la squadra e la moto, e abbiamo lavorato insieme per molto tempo".

"Nel 2020 abbiamo ottenuto dei risultati fantastici nonostante la situazione insolita e difficile dovuta al COVID-19".

"E il 2021 sarà un anno ancora più importante per noi, perché dovremo mantenere questo slancio. Ora stiamo cercando di trovare il modo migliore per coprire la perdita di Davide".

"Per fortuna, nella maggior parte dei casi ho avuto un modo di pensare molto simile al suo, quindi non è così difficile mantenere la direzione che dovremmo prendere il Team Suzuki Ecstar, credo".

"Vorremmo augurargli buona fortuna per il futuro".

Da parte sua, Brivio si è detto triste all'idea di lasciare il favoloso gruppo di persone che lavorano in Suzuki, ma ha anche ammesso che questa nuova opportunità si è presentata all'improvviso.

Renault non ha ancora fatto commenti sul futuro di Brivio, ma si pensa che la conferma della sua nomina a CEO di Alpine F1 sia una questione imminente.

condividi
commenti
Gresini è cosciente, ma rimane sedato per la ventilazione
Articolo precedente

Gresini è cosciente, ma rimane sedato per la ventilazione

Articolo successivo

12h Golfo, Libere 1: McLaren ok, Rossi 4° con la Ferrari VR46

12h Golfo, Libere 1: McLaren ok, Rossi 4° con la Ferrari VR46
Carica i commenti