Stoner e Pedrosa cercano il riscatto ad Estoril

Stoner e Pedrosa cercano il riscatto ad Estoril

L'australiano vuole recuperare punti su Lorenzo, lo spagnolo pensa di più alle sue condizioni fisiche

Dopo quasi un mese di pausa, la MotoGp torna in pista ad Estoril ed in casa HRC c'è grande voglia di riscatto per vari motivi. Dani Pedrosa dovrà valutare le condizioni della sua spalla, dopo l'intervento chirurgico che dovrebbe aver risolto definitivamente il problema di compressione all'arteria succlavia. Casey Stoner vuole cancellare l'incidente di Jerez con Valentino Rossi. Infine, Andrea Dovizioso deve rilanciarsi dopo un avvio di stagione un pò sotto tono. Ma ci sono anche altri motivi per cui questa gara è importanti per la squadra ufficiale Honda. E' dal 2003 infatti che un pilota griffato Repsol non riesce a salire sul gradino più alto del podio. Inoltre sono ben tre anni che sul tracciato portoghese vince sempre il campione del mondo in carica Jorge Lorenzo. Dunque, sarà importante provare a fermare la sua striscia vincente. Dani Pedrosa: "Ho fatto tutto quello che dovevo fare in queste tre settimane di riposo e non vedo l’ora di tornare sulla moto: mi sono sottoposto ad un intervento chirurgico e ho cominciato la fase di recupero per tornare al massimo della forma. Ho rimosso i punti solo settimana scorsa, quindi è ancora tutto molto 'fresco' e non so come mi sentirò a Estoril, ma sono comunque felice e curioso di vedere se tutto è andato per il meglio e se riuscirò a risolvere una volta per tutte i miei problemi. Voglio ottenere il massimo delle quattro sessioni di prove per arrivare preparato alla gara. Sarebbero d’aiuto delle buone condizioni atmosferiche, ma è difficile fare delle previsioni con l’Oceano Atlantico così vicino. Per quanto riguarda il circuito, Estoril presenta zone con pesanti frenate e sarà quindi importante trarre il massimo vantaggio dalle ripartenze e dalle accelerazioni". Andrea Dovizioso: "Non vedo l’ora di correre a Estoril: è una pista che mi ha dato grandi soddisfazioni durante la mia carriera. Arrivo motivato e voglio tornare al massimo della forma dopo il weekend di Jerez mostrando a tutti i risultati del buon lavoro fatto con la squadra. Il circuito è molto lento e non è il migliore da guidare con una MotoGP, infatti dovrò stare ben attento a gestire la potenza della RC212V. Avremo quattro sessioni di prove per lavorare sul set-up ed è importante iniziare bene sin dal primo giorno. Dopo questa lunga pausa, non vedo l’ora di tornare in pista. Ho approfittato di questo periodo passando del tempo con la mia famiglia ed allenandomi in vista delle prossime gare. Ora però è arrivato il momento di salire di nuovo in sella alla moto". Casey Stoner: "Ho colto al volo l’occasione e mi son concesso un periodo di riposo in Svizzera, quindi ora mi sento molto bene. Non vedo l’ora di scendere in pista dopo quanto successo a Jerez: visti i buoni risultati delle libere e delle qualifiche, è dal Gran Premio di Spagna che siamo alla ricerca di un buon risultato e proprio per questo siamo molto felici di tornare in azione. Estoril non è uno dei miei circuiti preferiti, ma abbiamo sempre fatto bene in passato. Cercheremo di recuperare qualche punto su Lorenzo visto che da tre anni a questa parte è sempre stato il più forte qui. Penso che la moto possa funzionare abbastanza bene su questo circuito, data la presenza di curve strette con uscite su lunghi rettilinei, per cui spero di accumulare vantaggio in questi punti ed essere competitivo fin dal primo giorno".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Casey Stoner
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag produzione