MotoGP
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

Sospiro di sollievo per Iannone: niente di grave alla spalla, è solo una contusione

condividi
commenti
Sospiro di sollievo per Iannone: niente di grave alla spalla, è solo una contusione
Di:
6 ago 2018, 14:40

Il pilota della Suzuki è stato vittima di una caduta nella giornata dei test collettivi di Brno, andando ad urtare gli airfence. Fortunatamente gli accertamenti hanno escluso fratture alla spalla dolorante.

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP

Andrea Iannone non è riuscito a completare il programma di lavoro che la Suzuki aveva previsto per lui nella giornata di test collettivi della MotoGP andata in scena a Brno, ma almeno il pilota di Vasto può tirare un sospiro di sollievo.

A causa di un lungo alla curva 10, "The Maniac" è arrivato addirittura ad urtare gli airfence, rialzandosi da terra con una spalla dolorante. Fortunatamente però i primi accertamenti hanno escluso fratture e quindi si tratta solamente di una contusione.

"Non c'è nessuna frattura e questa è la cosa positiva. E' solo una botta, una forte contusione, ma so come gestire questa situazione, perché ormai sono diventato un esperto delle spalle, quindi sono tranquillo" ha detto Iannone.

Il pilota abruzzese ha spiegato che non aveva cose troppo importanti da provare ed è rimasto anche stupito quando gli è stato detto che Alex Rins oggi invece aveva un telaio nuovo: "Avevamo qualcosina di elettronica e traction control, ma non c'erano pezzi nuovi, almeno per me. Non sapevo neanche che Rins avesse un telaio nuovo. Ma con la scivolata non siamo riusciti a finire il programma".

Il problema della GSX-RR secondo lui è sempre il solito, il ritmo cala al calare delle gomme: "Secondo me è molto chiara la situazione, per quanto riguarda la gara dobbiamo migliorare sia la nostra velocità che la nostra costanza. Io ho le mie idee e le ho espresse al team. Vediamo se riusciremo a fare meglio in Austria".

Per questo quando gli è stato chiesto di queste gare in cui è fondamentale gestire gli pneumatici, ha scherzato: "Questo è quello che conta oggi. Non mi piace perché non ho la moto adatta a fare quel lavoro lì. Se la mia moto fosse quella che gestisce le gomme meglio di tutti, direi che è una figata".

Informazioni aggiuntive di Gerald Dirnbeck

Articolo successivo
Test Brno, Ore 15: Dovizioso si porta in vetta, Iannone cade ed è dolorante ad una spalla

Articolo precedente

Test Brno, Ore 15: Dovizioso si porta in vetta, Iannone cade ed è dolorante ad una spalla

Articolo successivo

Petrucci: "Abbiamo provato alcune cose per farmi stare più comodo in sella e funzionano"

Petrucci: "Abbiamo provato alcune cose per farmi stare più comodo in sella e funzionano"
Carica i commenti