Sepang, Libere 1: Marquez detta il ritmo davanti a Vinales

Parte forte il leader del Mondiale, staccando di un paio di decimi il connazionale della Suzuki. Iannone rientra bene dopo 4 GP di stop ed è quarto dietro a Redding. Solo quinta la prima Yamaha con Valentino, mentre Lorenzo è decimo.

Sepang, Libere 1: Marquez detta il ritmo davanti a Vinales

Anche per i protagonisti della MotoGP, come per quelli della Moto3, la prima sessione di prove libere del GP della Malesia è cominciata con qualche chiazza d'umido qua e là sul nuovo asfalto di Sepang, anche se nei minuti conclusivi è arrivato ad asciugarsi praticamente per intero.

Pure nella classe regina comunque i riferimenti più interessanti sono arrivati nel finale dei 45 minuti a dispozione e pure qui il primo a lasciare un segno è stato il campione del mondo Marc Marquez, confermando di essere in un momento di forma strepitoso.

Il pilota della Honda ha fermato il cronometro su un tempo di 2'01"210, riuscendo a distanziare di 268 millesimi la Suzuki di Maverick Vinales. Ma soprattutto si tratta di un crono arrivato con una gomma posteriore media che ormai aveva al suo attivo ben 16 tornate.

Molto interessante il terzo tempo messo a referto all'ultimo giro da Scott Redding con la Ducati Pramac, ma per la Casa di Borgo Panigale la notizia più importante è il quarto tempo del rientrante Andrea Iannone: il pilota di Vasto, che ha saltato le ultime quattro gare per la frattura della terza vertebra dorsale, ha pagato solo tre decimi, quindi sembra ok.

Solo quinta la prima delle Yamaha, che è quella di Valentino Rossi con un gap di 401 millesimi. Va detto però che, nonostante il decimo tempo finale, in questa FP1 sembra aver dato dei segnali incoraggianti anche Jorge Lorenzo: lo spagnolo è stato tra i primi quasi per tutto il turno, salvo poi non riuscire a migliorarsi più di tanto nel finale.

Davanti a lui ci sono anche le due Ducati di satellite di Hector Barbera e Yonny Hernandez, che sono rispettivamente sesta ed ottava. Quindi sono ben quattro le Desmosedici all'interno della top 10. Tra le due Rosse c'è poi l'altra Suzuki di Aleix Espargaro, mentre subito dietro c'è l'Aprilia RS-GP di Alvaro Bautista che inizia il weekend nel migliore dei modi.

Solamente 13esimo il vincitore di domenica scorsa Cal Crutchlow, che ha chiuso alle spalle anche di Danilo Petrucci e Stefan Bradl, mentre è addirittura 15esimo Andrea Dovizioso: va detto però che il pilota ufficiale della Ducati ha lavorato tutto il turno con la stessa gomma dura al posteriore, quindi il suo crono non è assolutamente male.

Non è stato particolarmente brillante invece il ritorno di Hiroshi Aoyama sulla Honda ufficiale lasciata libera dall'infortunato Dani Pedrosa: il collaudatore giapponese occupa solamente la 20esima posizione, con un ritardo di oltre 2"5 dalla gemella. Da segnalare, infine, la caduta praticamente a tempo scaduto di Jack Miller, nella quale però l'australiano non sembra aver riportato conseguenze.

Cla#PilotaBikeGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 93 Marc Márquez Alenta Honda 16 2'01.210     164.629 321.4
2 25 Maverick Viñales Suzuki 16 2'01.478 0.268 0.268 164.266 322
3 45 Scott Redding Ducati 17 2'01.507 0.297 0.029 164.227 315.8
4 29 Andrea Iannone Ducati 17 2'01.521 0.311 0.014 164.208 321.4
5 46 Valentino Rossi Yamaha 18 2'01.611 0.401 0.090 164.087 317.5
6 8 Hector Barbera Ducati 14 2'01.667 0.457 0.056 164.011 317.6
7 41 Aleix Espargaro Suzuki 16 2'01.774 0.564 0.107 163.867 317.6
8 68 Yonny Hernandez Ducati 17 2'01.815 0.605 0.041 163.812 319.3
9 19 Alvaro Bautista Aprilia 17 2'02.011 0.801 0.196 163.549 315.4
10 99 Jorge Lorenzo Yamaha 17 2'02.013 0.803 0.002 163.546 318.6
11 9 Danilo Petrucci Ducati 18 2'02.036 0.826 0.023 163.515 317.6
12 6 Stefan Bradl Aprilia 16 2'02.164 0.954 0.128 163.344 310.8
13 35 Cal Crutchlow Honda 17 2'02.334 1.124 0.170 163.117 314.1
14 38 Bradley Smith Yamaha 17 2'02.484 1.274 0.150 162.917 320
15 4 Andrea Dovizioso Ducati 15 2'02.561 1.351 0.077 162.815 315.5
16 43 Jack Miller Honda 13 2'02.600 1.390 0.039 162.763 310.6
17 44 Pol Espargaro Yamaha 16 2'02.732 1.522 0.132 162.588 315.6
18 50 Eugene Laverty Ducati 16 2'03.013 1.803 0.281 162.217 318.3
19 53 Tito Rabat Honda 20 2'03.108 1.898 0.095 162.091 312
20 7 Hiroshi Aoyama Ducati 18 2'03.901 2.691 0.793 161.054 318.3
21 76 Loris Baz Ducati 15 2'04.623 3.413 0.722 160.121 310

 

condividi
commenti
Fotogallery: la livrea ENEOS di Valentino Rossi per Sepang
Articolo precedente

Fotogallery: la livrea ENEOS di Valentino Rossi per Sepang

Articolo successivo

Marc Marquez salta le Libere 2 per un attacco di gastroenterite

Marc Marquez salta le Libere 2 per un attacco di gastroenterite
Carica i commenti