Rossi, ultimo tampone negativo: correrà a Valencia

Il pilota della Yamaha MotoGP Valentino Rossi è stato autorizzato a correre nel Gran Premio di Valencia di questo fine settimana dopo aver effettuato un secondo test COVID-19, risultato negativo.

Rossi, ultimo tampone negativo: correrà a Valencia

Valentino Rossi è stato costretto a saltare le due gare di Aragon il mese scorso dopo aver contratto il Covid-19 tra il Gran Premio di Francia e la prima delle due tappe spagnole.
È tornato in pista la settimana scorsa per disputare il Gran Premio d'Europa, ma martedì, una volta rientrato in Italia,  un nuovo tampone ha dato esito positivo seppur con una carica virale molto bassa ed i medici gli hanno consigliato di fare altri test.
Il primo, quello di mercoledì, è risultato negativo il giovedì, mentre il successivo è risultato negativo anche stamattina.
Rossi è stato così autorizzato a partecipare al GP di Valencia di questo fine settimana insieme alla sua squadra, dopo aver superato tutti i test. Ad ogni modo una fonte della Yamaha ha confermato che la casa giapponese non sarebbe stata in grado di sostituire Rossi questo fine settimana se non fosse stato in grado di correre.
La scorsa settimana la Casa di Iwata aveva messo in standby il pilota americano Garrett Gerloff, sostituto di Rossi qualora quest'ultimo non fosse stato in grado di partecipare al GP d'Europa.
Poiché Rossi non è stato autorizzato in tempo per le prove del venerdì, la Yamaha ha messo Gerloff sulla moto per entrambe le sessioni. L'americano ha impressionato, concludendo la giornata a soli 1.5 secondi dal ritmo dei tempi combinati.
La Yamaha sarà ancora in parte assente questo fine settimana, dopo che cinque membri del team - tra cui il team manager Massimo Meregalli - sono stati costretti a restare in quarantena la scorsa settimana quando il telemetrista di Maverick Vinales è risultato positivo al COVID-19.
La prima gara di ritorno di Rossi dopo il GP di Francia dello scorso fine settimana si è conclusa dopo soli cinque giri a causa di un problema tecnico. È continuato così un periodo difficile per l'italiano, che non vede la bandiera a scacchi dal Gran Premio di San Marino a Misano all'inizio di settembre.
Anche il pilota del team Tech3, Iker Lecuona, è stato autorizzato a correre questo fine settimana dopo essere stato costretto a saltare l'ultima gara quando suo fratello è risultato positivo al virus.

condividi
commenti

Related video

Espargaró: "Aprilia è stata vicina a Iannone, ma la pagheremo"
Articolo precedente

Espargaró: "Aprilia è stata vicina a Iannone, ma la pagheremo"

Articolo successivo

Mir: "Meglio chiudere il Mondiale questo fine settimana"

Mir: "Meglio chiudere il Mondiale questo fine settimana"
Carica i commenti