Rossi solo 21esimo: "Arrabbiato? Perdi solo tempo..."

Le qualifiche del GP di Doha sono state disastrose per il "Dottore": il 21esimo posto in griglia è il suo peggior risultato in qualifica se non si contano le penalità. Le modifiche di set-up fatte per allungare la vita della gomma non hanno pagato, anzi hanno peggiorato la sua M1 nel time attack.

Rossi solo 21esimo: "Arrabbiato? Perdi solo tempo..."

E' passata solo una settimana, ma è bastato così poco per passare dall'esaltazione di un grande quarto tempo in qualifica alla delusione di un 21esimo per Valentino Rossi. Se non si considerano le penalità, per il "Dottore" si tratta del peggior risultato in qualifica in MotoGP e fa specie che sia arrivato sulla stessa pista su cui appena 7 giorni fa aveva brillato.

E' vero che in quell'occasione era stato aiutato dalla scia del poleman Pecco Bagnaia, ma in questo secondo fine settimana sul tracciato di Losail non è mai riuscito a scendere sotto al muro dell'1'54". Anzi, il suo tempo odierno è stato addirittura 1"7 più lento rispetto a quanto era stato capace di fare nelle qualifiche del GP del Qatar.

Purtroppo le modifiche apportate alla sua Yamaha del Team Petronas con l'intento di allugare la vita delle gomme l'hanno resa più lenta sul giro secco, oltre a non dare i risultati sperati neppure sull'altro fronte, visto che la speranza era quella di evitare il calo patito dopo pochi giri domenica scorsa, quando in gara si era dovuto accontentare del 12esimo posto.

 

"Almeno la settimana scorsa in qualifica ero stato veloce. Avevo fatto un giro 1"7 più veloce di oggi, che è un'enormità. Abbiamo provato a cambiare un po' di cose sulla moto, sia a livello di elettronica che di setting, per provare a salvaguardare la gomma, ma purtroppo non siamo migliorati tanto ed abbiamo perso molta efficacia nel time attack", ha detto Valentino.

Quando gli è stato domandato se quindi domani pensa di tornare al setting dello scorso weekend, ha aggiunto: "Non ne ho ancora idea, perché ho parlato solo velocemente con i ragazzi del team. Poi ne riparleremo e decideremo cosa fare".

Per lui sicuramente non è un momento semplice da gestire, perché alla fine è sempre per cercare di risolvere il problema cronico del grip al posteriore della sua M1 che a volte lo porta su strade sbagliate.

"Fra una settimana e l'altra le cose cambiano anche se corri nella stessa pista, quindi ci sono sempre tanti fattori da considerare. Ovviamente non siamo contenti, perché il nostro obiettivo è di essere competitivi e stare davanti, invece abbiamo dei grossi problemi".

Leggi anche:

"E' da un po' che soffro più o meno degli stessi problemi, cioè della mancanza di grip al posteriore, quindi non è una situazione facile. La settimana scorsa avevo fatto una bella qualifica, ma comunque in gara avevo fatto molta fatica. Dobbiamo cercare di capire perché".

Alla domanda se fosse più frustrato o arrabbiato, infine, ha risposto: "Io e la mia squadra cerchiamo di fare tutto il necessario, l'impegno da parte di tutti è al 100%, quindi essere arrabbiati non è molto importante, perdi solo del tempo, anche se chiaramente non possiamo essere contenti".

"Sto provando a cambiare un po' di cose anche nel mio stile di guida, ma non sono veloce. Vediamo se domani riusciamo a fare un po' meglio", ha concluso.

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
10/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
16/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
MotoGP: prima pole di Martin nel GP di Doha, disastro Rossi
Articolo precedente

MotoGP: prima pole di Martin nel GP di Doha, disastro Rossi

Articolo successivo

Martin: "La pole? Non ci credevo, l'obiettivo era il Q2!"

Martin: "La pole? Non ci credevo, l'obiettivo era il Q2!"
Carica i commenti