Rossi: "A Le Mans sarò più forte grazie ai test fatti a Jerez"

Valentino va alla ricerca del riscatto dopo il deludente 17esimo posto di Jerez ottenuto 2 settimane fa. A Le Mans proverà a mettere a frutto quanto di buono fatto nei test svolti sempre sul tracciato andaluso.

Rossi: "A Le Mans sarò più forte grazie ai test fatti a Jerez"

Valentino Rossi non ha certo iniziato nel migliore dei modi la sua avventura con il team SRT Petronas Yamaha. Nelle prime uscite del 2021 il campione di Tavullia ha faticato non poco a prendere confidenza con la sua M1, tanto da collezionare una serie di risultati ben al di sotto del suo talento.

Non ultimo il 17esimo posto ottenuto al Gran Premio di Spagna, svolto a Jerez de la Frontera 2 settimane fa. Ora, però, Valentino avrà l'opportunità di riscattarsi. La MotoGP torna in questo fine settimana per disputare il Gran Premio di Francia, su una delle piste che Valentino ama di più.

"Senza dubbio in questo fine settimana voglio essere più forte, recuperare posizioni ed essere più veloce rispetto a quanto ho fatto a Jerez de la Frontera", ha subito messo in chiaro il 9 volte campione del mondo.

"Lo scorso anno sono stato forte in condizioni di asciutto a Le Mans. Ero veloce e avevo anche un ottimo passo gara, ma poi è iniziato a piovere prima del via e sono caduto alla prima curva".

"Le Mans è un gran circuito con un sacco di cambi di direzione, cosa prevista dalle chicane che ci sono, e mi piace molto. Se si ha un buon grip e un'accelerazione buona è una pista bellissima su cui guidare".

"Speriamo di riuscire a girare con un buon meteo sin dalle Libere 1 fino alla fine della gara. Abbiamo fatto buoni test la settimana scorsa a Jerez, dove siamo stati in grado di migliorare diversi aspetti e spero di mostrare questi miglioramenti già a Le Mans".

condividi
commenti
Bagnaia e Miller riportano Ducati ai numeri dell'era Stoner
Articolo precedente

Bagnaia e Miller riportano Ducati ai numeri dell'era Stoner

Articolo successivo

Simulazione MotoGP: Le Mans, attenzione al rischio graining

Simulazione MotoGP: Le Mans, attenzione al rischio graining
Carica i commenti