Rossi: "Per mettere a posto la M1 è meglio che Yamaha ascolti me"

Valentino ironizza sulle doti da collaudatore di Vinales, poi però afferma: "E' un grande pilota, forse gli manca esperienza". Sotto accusa anche la gomma morbida usata nelle Qualifiche, che non ha funzionato.

Dopo gli ultimi due turni di prove libere di questa mattina al Red Bull Ring, Valentino Rossi sembrava poter dire la propria per la lotta alle prime due file dello schieramento. Invece si è dovuto accontentare di un settimo posto al di sotto delle aspettative.

A rallentare il "Dottore" nelle Qualifiche di questo pomeriggio è stata anche una gomma morbida che non ha funzionato a dovere. Anzi, ha dato tanti problemi alla M1 numero 46, costrungendo Valentino a non forzare un giro veloce ulteriore per non cadere.

"Mi sono subito trovato bene con la moto, abbiamo fatto modifiche che mi sono piaciute e sono andato bene. Andavo forte con la gomma morbide, avevo già siglato in mattinata 1'23"5, 1'23"6, dunque secondo me avrei potuto provare a battere Lorenzo per salire in prima fila o comunque stare nel Top 5 ma l'ultima gomma che ho usato non funzionava. Non avevo grip, scivolava troppo e dovrò partire in terza fila. Purtroppo queste cose capitano ogni tanto. Questa volta è toccato a me".

"Sarà difficile partire dalla terza fila, forse in questa pista ancora di più. Il mio passo però non è male e so che dovremo spingere dall'inizio alla fine, ma forse potrò anche fare una gara competitiva. Dovrò vedere le condizioni meteo e la temperature. Sarà fondamentale la scelta della gomma posteriore, perché si potrebbe anche correre con tutte e tre. La scelta è ampia. Ci saranno diverse sclete. Sarà importante fare quella giusta".

Dopo gli ultimi test, le M1 ufficiali hanno mostrato passi avanti considerevoli. Rossi sembra aver dettato la linea degli sviluppi della moto, mentre a inizio stagione era stato Maverick Vinales a essere preso in considerazione per trovare la giusta strada da intraprendere per sviluppare la moto di Iwata.

"Nella mia carriera ho mostrato di essere un ottimo collaudatore e penso che se la Yamaha sta a sentire me è meglio. Riusciamo magari a mettere a posto la moto. Ognuno ha uno stile diverso di guida. I piloti fanno scelte anche personali", poi scherza e su Vinales afferma. "Sto facendo il suo collaudatore dunque. Speriamo che domani mi faccia finire davanti visto che faccio questo lavoro per lui. A parte gli scherzi, Vinales è un ottimo pilota e un buon collaudatore. Magari gli manca un po' d'esperienza in generale, magari anche con questa moto".

Valentino ha poi fatto un pronostico per la gara di domani, anche se questo è stato condizionato specialmente dalle prestazioni viste in Qualifica questo pomeriggio.

"Secondo me Marquez e Dovizioso sono i favoriti per la vittoria. Ma un po' più marquez stando a quello che ha fatto vedere nelle prove. Per il terzo posto penso che potranno giocarsela Lorenzo, Vinales, io e Petrucci, che può stare lì. Forse anche Pedrosa e Iannone. Ma questi sono giudizi su quanto abbiamo visto oggi. Non è detto che Marquez e Dovizioso saranno i più veloci nella giornata di domani. Dovizioso lo vedo più simile a noi. Marc ha il passo migliore credo".

Per concludere, Rossi ha voluto parlare della strana situazione legata alle gomme che si è verificata in questo fine settimana: tutte e tre le mescole portate dalla Michelin, infatti, potrebbero essere una valida scelta per affrontare la gara di domani.

"E' successa una cosa che nessuno alla vigilia si sarebbe aspettato. La morbida fatica nelle curve a sinistra. Evidentemente Dovi ha scelto la media anche per quello. Per quanto riguarda domani si può correre con tutte e tre. Ancora non lo so. Tutte e tre sono buone. Non per caso lo scorso anno Iannone ha fatto l'azzardo e nonostante fosse più caldo azzeccò la scelta e ha vinto".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP d'Austria
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Red Bull Ring
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Intervista