MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
FP1 in
17 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
FP1 in
30 giorni
G
GP delle Americhe
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
43 giorni
G
GP d'Argentina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
57 giorni
G
GP di Spagna
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
71 giorni
G
GP di Francia
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
85 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
99 giorni
G
GP della Catalogna
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
106 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
120 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
127 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
141 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
169 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
176 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
190 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
204 giorni
G
GP di Aragon
01 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
225 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
239 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
247 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
253 giorni
G
GP di Valencia
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
267 giorni

Rossi: "Peggior stagione in Yamaha, ma meglio che in Ducati"

condividi
commenti
Rossi: "Peggior stagione in Yamaha, ma meglio che in Ducati"
Di:
31 ott 2019, 10:44

Il "Dottore" ha dato ragione ai numeri che dicono che questa è la sua peggior stagione con la Casa giapponese, ma facendo un confronto con la sua parentesi ducatista, ritiene che in quei due anni la situazione fosse più complicata.

A Phillip Island, Valentino Rossi è finalmente riuscito a tornare in testa ad una gara di MotoGP. E' durato giusto lo spazio di un paio di tornate, ma era una sensazione che ormai il pilota della Yamaha non provava da un po'.

E questo fine settimana si corre a Sepang, dove forse è andato più vicino alla vittoria negli ultimi due anni, cadendo a pochi giri dal termine quando era al comando della corsa. Il "Dottore", dunque, prova a guardare con ottimismo al fine settimana che lo attende, pur senza sbilanciarsi troppo.

"La gara in Australia è andata meglio. Sono stato in testa e nella prima parte della corsa sono stato competitivo. Però nella seconda parte della gara è arrivato il solito problema con la gomma posteriore, che è qualcosa su cui continuiamo a soffrire troppo. L'anno scorso qui ci è mancato il risultato, sfortunatamente, ma ero stato molto veloce. Spero di essere competitivo e lo vedremo da domani" ha detto Valentino.

 

Numeri alla mano, questa è la sua peggior stagione in MotoGP con la Yamaha, di poco migliore rispetto al biennio da dimenticare con la Ducati. Secondo il diretto interessato, però, la situazione è molto differente.

"E' vero, è la peggiore, sia come posizione in campionato che come numero di podi e di punti, ma è diverso rispetto agli anni della Ducati, perché ho degli altri problemi. Soffro molto la velocità in rettilineo, perché sono molto lento come velocità di punta. Soffro molto il calo della gomma posteriore, quindi faccio fatica nella seconda parte di gara. Ma il feeling con la moto non è male, quindi va un po' meglio rispetto alle stagioni più difficili con la Ducati. Mi diverto di più a guidare, ma in futuro bisognerebbe provare ad essere più competitivi".

Quando poi gli è stato domandato se spera che cambiare capo tecnico nel 2020 possa essere la chiave per la svolta, ha aggiunto: "E' una bella domanda. Spero, più che altro (ride). E' tanto tempo che abbiamo un po' gli stessi problemi. Alla fine quello che riesci a dare in pista è un po' l'addizione tra il pilota, la moto e la squadra. Mi sembra che così non siamo abbastanza forti, quindi bisognava cambiare qualcosa. Aspetto di vedere come andrà e sarà per me una nuova esperienza. E' figo avere anche un capo tecnico della nuova generazione. Se poi sarà la mossa giusta o meno, lo diranno i risultati".

Leggi anche:

Comunque queste sono difficoltà che aveva già previsto quando ha deciso di continuare fino a quando c'è voglia e passione: "Tanto tempo fa, ero ad un bivio: mi ritiro da top, con il rischio di avere ancora voglia, oppure corro fino alla fine, fino a quando ce la faccio. Ho scelto la seconda, sapendo che ci sarebbero stati dei momenti difficili. Però questo è un ragionamento che io avevo già fatto all'inizio della stagione 2018, perché devi comunque firmare per due anni. Però sono contento di farlo".

Sul futuro più a lungo termine, però, per il momento preferisce prendersi ancora un po' di tempo: "L'anno prossimo correrò e poi durante la stagione deciderò se continuare o meno. Dipenderà molto dai risultati. L'anno prossimo cambieremo qualcosa all'interno del team e già durante i test invernali potremo capire la mia velocità. Poi vedremo".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Scorrimento
Lista

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Team LCR Honda, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Johann Zarco, Team LCR Honda, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Articolo successivo
Rabat salta anche Sepang, Valencia in forse

Articolo precedente

Rabat salta anche Sepang, Valencia in forse

Articolo successivo

Marquez: "A Jorge l'avevo detto: con Honda devi essere disposto a cadere 20 volte"

Marquez: "A Jorge l'avevo detto: con Honda devi essere disposto a cadere 20 volte"
Carica i commenti