Rossi: "Oggi sono stato più costante, ma lento"

Il weekend del Gran Premio di Doha è iniziato in salita per il pilota della Yamaha Petronas, che ha problemi di grip al posteriore e non è riuscito a fare meglio del 14esimo tempo. Salvo miracoli in FP3, domani dovrà passare dalla Q1.

Rossi: "Oggi sono stato più costante, ma lento"

Dalla padella alla brace. E' questo il passaggio che ha fatto Valentino Rossi in meno di sette giorni. Sabato scorso aveva chiuso un'ottima qualifica con il quarto posto sulla griglia di partenza del GP del Qatar, ma da allora le cose sono via via peggiorate. 12esimo in gara, sperava di iniziare meglio il weekend del Gran Premio di Doha, ma è andata diversamente.

Il "Dottore" non è riuscito neanche a copiare il tempo che venerdì scorso gli aveva garantito l'accesso diretto alla Q2, rimanendo al di sopra del muro dell'1'54" e ritrovandosi così 14esimo e al momento escluso dalla fase decisiva della qualifica. Un verdetto che appare ormai segnato, visto che la FP3 si disputerà quando la temperatura sarà molto più alta, rendendo quasi impossibile migliorare i tempi.

"Oggi ho sofferto parecchio con il grip posteriore, anche nel time attack, infatti non sono riuscito a ripetere il tempo che avevo fatto la settimana scorsa, 1'53"8, ed è un peccato perché sarebbe bastato per entrare nella top 10", ha detto Rossi. "Oggi però ero più lento e al momento sono fuori dalla Q2, quindi questo è un problema. Domani dobbiamo provare a trovare più grip al posteriore per cercare di essere più veloci", ha aggiunto.

Leggi anche:

Se il time attack è andato così, anche a livello di passo non riesce ad essere veloce come lo scorso weekend, anche se almeno è riuscito a trovare un pizzico di costanza in più.

"La settimana scorsa nella FP2 ero stato più veloce, perché avevo iniziato un run girando in 1'55"0-1'55"1, ma dopo alcuni giri avevo dovuto rallentare. Oggi invece ho fatto un long run ed ero più costante, avevo meno problemi. Diciamo che sono più costante, ma lento. Il problema quindi non è esattamente quello della settimana scorsa, ma il risultato non è buono, perché non sono abbastanza veloce".

Le difficoltà più grandi sembra averle nel terzo settore del tracciato qatariota, ma nella testa del pilota della Yamaha Petronas il motivo di questo è molto chiaro.

"Ho fatto un primo settore discreto, poi nel secondo sono sempre veloce, perché è favorevole sia a me che alla Yamaha. Nel terzo settore però c'è una lunga curva a sinistra nella quale hai bisogno di tanta trazione. E' per questo che è il punto critico della pista per me in questo momento".

 

Riguardo alla Q2, sembra dare per scontato che l'unica chance di centrarla sia qualificandosi dalla Q1, ma spera di riuscire a sfruttare anche la FP3 per provare a migliorare il suo passo gara.

"Penso che domani sarà molto difficile girare in 1'53" nella FP3 per entrare in Q2, ma dobbiamo provare a concentrarci sul passo perché anche da quel punto di vista non siamo abbastanza veloci. Poi proveremo a stare nelle prime due posizioni della Q1 per passare in Q2".

Infine, ha rassicurato sui problemi che nell'altro lato del box oggi hanno afflitto la M1 di Franco Morbidelli.

"Ho già abbastanza problemi io, quindi non mi sono preoccupato troppo di quelli di Morbidelli. Oggi la sua moto fumava, ma io non penso che sia un grande problema. Mi sembra che il motore sia a posto e non li ho visti troppo preoccupati. Poi Franco comunque è andato forte", ha concluso.

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
1/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
2/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
3/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
4/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
5/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
6/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
7/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
8/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
9/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
10/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
11/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
12/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
13/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
14/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
15/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
16/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Bagnaia: "Ho cambiato stile di guida ed ha funzionato"

Articolo precedente

Bagnaia: "Ho cambiato stile di guida ed ha funzionato"

Articolo successivo

Morbidelli: “Nessun problema ai motori, mi sento più in gioco”

Morbidelli: “Nessun problema ai motori, mi sento più in gioco”
Carica i commenti