Rossi: "Luca dovrebbe pensare al Mondiale, poi alla MotoGP"

Il "Dottore" è felice dell'interessamento della Ducati per il fratello, al quale però consiglia di non distrarsi per non perdere la chance di vincere la Moto2.

Rossi: "Luca dovrebbe pensare al Mondiale, poi alla MotoGP"

La seconda domenica del Red Bull Ring non è stata particolarmente soddisfacente per Valentino Rossi, almeno dal punto di vista personale. Il nono posto non è certamente un risultato da fare i salti di gioia, sebbene sia stato il migliore tra i piloti Yamaha.

Dal punto di vista di grande capo della VR46 Riders Academy e dello Sky Racing Team VR46 quella del Gran Premio di Stiria è stata invece una di quelle giornate da ricordare. In Moto3 è arrivata la prima vittoria iridata di Celestino Vietti, mentre Marco Bezzecchi ha centrato la sua prima affermazione nella classe di mezzo. Il tutto condito dal fatto che Luca Marini ha confermato la sua leadership nel Mondiale Moto2, pur avendo chiuso solamente in settima posizione.

Risultati che hanno reso il "Dottore" particolarmente orgoglioso dei suoi ragazzi, sia di quelli che vanno in pista che di quelli che lavorano all'interno del box. E non lo ha nascosto quando a fine giornata ha affrontato le interviste di rito.

Leggi anche:

"Siamo felicissimi, è la prima doppietta per il nostro team. Quando ho visto Celestino sul podio e suonava l'inno italiano, mi è venuta giù la lacrimuccia. Poi ho visto anche Bezzecchi con l'inno, ma ero già troppo teso per la mia gara, quindi non ho pianto" ha detto Valentino.

"Siamo contentissimi, perché stiamo facendo un grande lavoro di squadra. Mio fratello è in testa al campionato ed ha la possibilità di giocarsela. Quindi faccio i miei più grandi complimenti a tutti, anche all'Academy, perché siamo fieri di essere qui" ha aggiunto.

Il 9 volte iridato poi ha speso qualche parola in più per il fratello Luca, perché negli ultimi giorni l'interesse della Ducati per portarlo in MotoGP sembra essersi fatto sempre più concreto, anche se secondo Rossi in questo momento sarebbe meglio concentrarsi sulla chance che gli si è presentata per portarsi a casa un Mondiale e solo dopo pensare al salto di categoria.

"Siamo naturalmente onorati di sapere dell'interessamento della Ducati per Luca. Però credo che sia più importante quest'anno. Bisogna che lui si concentri su questa stagione, perché ha la possibilità di vincere il Mondiale e questo non succede tante volte. Ci sono alcuni piloti che non hanno mai questa opportunità in una carriera intera. Io mi concentrerei più su quest'anno, poi se Luca riescirà ad arrivare in MotoGP con la Ducati, naturalmente saremmo tutti contentissimi".

condividi
commenti
Rossi: "Se c'è una regola, deve essere uguale per tutti"

Articolo precedente

Rossi: "Se c'è una regola, deve essere uguale per tutti"

Articolo successivo

Petrucci: "Non vedo l'ora di andare in KTM e provare la moto"

Petrucci: "Non vedo l'ora di andare in KTM e provare la moto"
Carica i commenti