Rossi: "Il feeling è molto simile alla M1 2020"

Il "Dottore" ha vissuto una giornata molto difficile, chiudendo nelle retrovie e con un distacco pesante, ma la cosa che lo preoccupa di più è che il feeling in sella alla sua Yamaha è molto simile a quello che aveva sulla M1 2020, infatti ha grossi problemi di grip in accelerazione.

Rossi: "Il feeling è molto simile alla M1 2020"

La giornata conclusiva del primo test collettivo della MotoGP in Qatar è stata piuttosto critica per Valentino Rossi. Mentre le altre tre Yamaha si sono mostrate tutte capaci di ambire alle posizioni che contano, il "Dottore" non è riuscito ad andare oltre al 20esimo tempo, staccato di oltre 1"6 da quel Fabio Quartararo che ha preso il suo posto nella squadra ufficiale della Casa di Iwata.

E' vero che un problema nel finale gli ha impedito di montare la gomma soft per provare a scalare la classifica, ma il pilota della Petronas SRT non ha nascosto di essere un po' perplesso alla fine della giornata, perché il nuovo telaio che avevano promesso essere simile a quello del 2019, secondo lui invece non si discosta troppo da quello dello scorso anno. E infatti sono venuti fuori i soliti guai cronici di carenza di grip al posteriore e quindi delle difficoltà in accelerazione.

Ovviamente, con altri tre giorni di test che inizieranno mercoledì, i prossimi due giorni saranno dedicati a studiare i dati per scovare una soluzione, ma l'inizio non è stato sicuramente dei più entusiasmanti.

"Abbiamo provato tante cose, ma non siamo riusciti a trovare le soluzioni giuste, quindi è stata una giornata difficile. Soffriamo specialmente in accelerazione, perché non ho grip al posteriore. Nei prossimi due giorni analizzeremo i dati e proveremo ad essere pronti e più competitivi per il prossimo test", ha detto Valentino a fine giornata.

Hai avuto modo di provare il nuovo telaio anche oggi?
"Oggi abbiamo continuato le prove comparative tra i due telai, ma la mia impressione alla fine dei due giorni è che sia molto più simile alla moto dell'anno scorso che a quella del 2019. E' un qualcosa che si posiziona nel mezzo, ma quando guido il feeling è molto simile alla moto del 2020".

Leggi anche:

Non è cambiato proprio nulla rispetto all'anno scorso? Le novità non hanno aiutato in nessun modo?
"Dove perdo tanto è in uscita dalle curve, in accelerazione, perché mi manca un po' di grip e quindi sono in difficoltà. Abbiamo tante cose da provare e le proveremo nei prossimi tre giorni, però è come se dovessimo cercare un bilanciamento diverso della moto per riuscire ad uscire più forte dalle curve. Abbiamo provato a fare una moto che fosse facile da guidare, infatti nel misto non vado male, ma perdo un po' troppo nelle curve lunghe. Ci lavoreremo con il setting nei prossimi giorni".

Sei più preoccupato per la posizione o per il distacco dal primo?
"Per entrambe le cose. Sicuramente la posizione non è fantastica, così come il mio tempo, ma oggi non mi sentivo a mio agio con la moto, poi alla fine non abbiamo neanche montato la gomma morbida, quindi avrei anche potuto fare meglio. Il problema è che non sono abbastanza veloce, quindi dobbiamo analizzare i dati e trovare una strada diversa da seguire per il prossimo test".

Oggi tuo fratello Luca ti è stato davanti per la prima volta, che sensazioni hai provato?
"Ho avuto alcuni problemi con la moto, quindi non ho potuto fare il time attack a fine giornata. A parte questo, sono contento per Luca. Oggi ho parlato con lui ed era felice: il suo passo non è male ed è già riuscito a fare uno step importante rispetto a ieri. E' una giornata positiva per lui".

Hai scambiato indicazioni con i collaudatori o con i piloti del team factory?
"Ho fatto due o tre giri con Crutchlow all'inizio della sessione, ma è stato un caso, non è stato intenzionale. Comunque ho parlato sia con Cal che con Silvano (Galbusera), che è il suo capo tecnico, e mi hanno dato dei feedback interessanti, anche perché lui ha guidato la Honda per tanto tempo, quindi penso che ci possa aiutate tanto. Ieri avevo parlato un po' anche con Maverick, ma abbiamo fatto un lavoro differente, quindi non abbiamo parlato troppo della moto".

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
1/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
2/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
3/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
4/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
5/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
6/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
7/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
8/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
9/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
10/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
11/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
12/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
13/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
14/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
15/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
16/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
17/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
18/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
19/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
20/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
21/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
22/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
23/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
24/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
25/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
26/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Bike of Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Bike of Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
27/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
28/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Moto di Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Moto di Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
29/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
30/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
31/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
32/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
33/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
34/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
35/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
36/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
37/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
38/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
39/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
40/40

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Morbidelli: “Il pacchetto è migliorato con upgrade Yamaha”

Articolo precedente

Morbidelli: “Il pacchetto è migliorato con upgrade Yamaha”

Articolo successivo

Quartararo soddisfatto: “Le mie sensazioni sono migliorate molto”

Quartararo soddisfatto: “Le mie sensazioni sono migliorate molto”
Carica i commenti