Rossi: "Ho spinto io per Lorenzo. Ritiro? Decido nella pausa estiva"

Il rider di Tavullia in un'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport ha confessato di aver spinto molto affinché la Yamaha prendesse Lorenzo.

Rossi: "Ho spinto io per Lorenzo. Ritiro? Decido nella pausa estiva"
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi nei prossimi mesi dovrà cercare di capire se è ancora il caso di proseguire la propria carriera almeno per un altro anno in MotoGP. Da parte del Dottore c'è tutta l'intenzione di continuare, ma per fare ciò dovrà dimostrare a sé stesso di essere ancora competitivo quantomeno per il podio.

In una lunga intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport, Valentino ha così dichiarato: "L'obiettivo è restare in MotoGP anche nel 2021. Ma tutto dipende dai risultati. Alla mia età sono l'aspetto più importante. In Yamaha non potevano aspettare e mi hanno subito chiesto se avessi voluto continuare. Andare avanti come nel 2019 non avrebbe avuto senso. Viñales e Quartararo non sarebbero rimasti in Yamaha in un team satellite, mentre per me non cambia più di tanto".

Il team di Iwata ha offerto al #46 un contratto da pilota ufficiale nella squadra satellite Petronas. In poche parole Vale, qualora decidesse di proseguire, avrà a disposizione una moto uguale a quelle di Quartararo e Viñales seppur con una livrea diversa.

Leggi anche:

A questo punto però Rossi non ha di certo fretta per prendere una delle decisioni più importanti della sua carriera: "Credo che deciderò durante la pausa estiva. Ho la fortuna di essere ancora padrone del mio destino. La storia recente della Yamaha dice che si può essere veloci anche nel team satellite".

Sull'ipotesi di vederlo guidare per il proprio team in MotoGP il rider di Tavullia ha subito tagliato corto: "Sarebbe bellissimo, ma non ci sono i soldi per farlo. Molto meglio la soluzione Petronas".

Infine il #46 ha così concluso: "Lorenzo è perfetto per la Yamaha: è stata una decisione intelligente. Io personalmente ho spinto tanto perché arrivasse. I GP sono uno stress per tutti, ma se ti chiami Valentino Rossi lo è ancora di più: ho rotture infinite da giovedì mattina sino a domenica sera. L'unica cosa che mi dà gusto è la moto, ecco perché, se vengono meno i risultati, ha poco senso continuare".

 

 

condividi
commenti
Test MotoGP Sepang, Giorno 2: bis di Quartararo, cade Marquez

Articolo precedente

Test MotoGP Sepang, Giorno 2: bis di Quartararo, cade Marquez

Articolo successivo

Rivola: "L'Aprilia è un piccolo gruppo in grande crescita"

Rivola: "L'Aprilia è un piccolo gruppo in grande crescita"
Carica i commenti