Rossi deluso: "Sono più lento dell'anno scorso"

Quello di Jerez è il terzo zero di fila per il "Dottore", che non riesce a trovare il feeling con la sua Yamaha. Il test di domani sarà molto importante per migliorare in vista di pista sulla carta favorevoli.

Rossi deluso: "Sono più lento dell'anno scorso"

La stagione 2021 continua ad essere un calvario per Valentino Rossi. Anche a Jerez de la Frontera, dove l'anno scorso era riuscito a salire sul podio per l'ultima volta, il "Dottore" non è riuscito a portarsi a casa neanche un punto.

Dopo un weekend travagliato, anche in gara il pesarese non ha trovato il giusto feeling con la sua Yamaha del Team Petronas. Era arrivato vicino ad artigliare il 15esimo posto, ma poi ha commesso un errore e quindi si è dovuto accontentare di un 17esimo posto che è valso il terzo zero in classifica consecutivo.

"E' stata una gara difficile alla fine di weekend altrettanto difficile. Più o meno in gara ho confermato la stessa velocità, ma non era abbastanza. Ho provato a fare dei punti, perché sono stato per buona parte della gara con le due KTM di Tech3, ma quando ho provato a passare Lecuona sono andato largo e mi ha superato anche mio fratello (Luca Marini)", ha detto Valentino.

"Alla fine quindi sono rimasto fuori dai punti e questi non sono i risultati che ci aspettavamo. Domani avremo un test ed avremo delle cose da provare, sperando di poter migliorare un po'", ha aggiunto.

 

A lasciarlo perplesso è il non riuscire ad essere veloce almeno come l'anno scorso, pur avendo una moto che in teoria dovrebbe essere un pochettino meglio.

"La moto non è la stessa dell'anno scorso, ma sulla carta dovrebbe essere un po' meglio. Io invece soffro molto e sono più lento rispetto all'anno scorso. Anche le gomme più o meno sono le stesse, ma non riusciamo a trovare lo stesso grip. Anche per noi è una bella domanda, ma è vero che in MotoGP cambia tutto molto velocemente. Tutti provano a fare meglio, ma a volte non è possibile".

Ieri il team principal Razlan Razali aveva parlato di Rossi, dicendo che è ancora veloce, ma che i giovani lo sono ancora di più. Al 9 volte iridato, dunque, è stato domandato se sente di avere ancora il supporto della squadra.

"Nonostante l'inizio difficile, sento un gran supporto da Razali e da tutta la squadra, e mi rende molto felice. Sapevamo che era molto difficile stare davanti, ma pensavamo di fare meglio di così, quindi è un momento difficile, però sento un grande supporto da parte di tutto il team e per questo li ringrazio molto".

Per Jerez le aspettative erano più grandi, ma arrivano altre piste potenzialmente favorevoli e domani c'è un test da sfruttare per provare a fare uno step in avanti.

Leggi anche:

"Qui a Jerez ho vinto tante volte in passato, ma dopo il 2016 ho sempre fatto un po' fatica, a parte l'anno scorso quando ero riuscito ad essere terzo. Adesso c'è Le Mans, che è una pista sulla carta buona, perché negli ultimi anni sono sempre andato abbastanza bene, tranne l'anno scorso che sono caduto sul bagnato".

"Poi c'è il Mugello, ma intanto vediamo se domani riusciamo a migliorare un po' con le cose che abbiamo da provare. Dobbiamo essere ottimisti e cercare di mantenere alte le motivazioni, facendo tutto il possibile per essere più forti".

L'unica nota lieta di questa domenica è arrivata dagli allievi della sua Academy, con Pecco Bagnaia che si è portato in testa al Mondiale e Franco Morbidelli che ha conquistato il suo primo podio stagionale.

"Pecco è stato fantastico, è in testa al Mondiale, quindi sta facendo paura e gli manca solo la vittoria, ma sta andando veramente forte. Poi è stato un weekend importante anche per Franco, con il primo podio della stagione".

"E' in grande crescita dopo un inizio difficile e penso che sarà molto competitivo da qui in avanti. Siamo molto contenti perché ci sono due piloti della nostra Academy sul podio della MotoGP e non è poco".

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
1/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
2/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
3/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
4/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
5/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
6/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
7/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
8/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
9/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
10/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
11/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
12/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
13/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
14/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
15/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
16/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
17/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
18/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
19/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
20/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
21/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
22/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
23/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
24/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Mondiale MotoGP: Bagnaia scavalca Quartararo di 2 punti

Articolo precedente

Mondiale MotoGP: Bagnaia scavalca Quartararo di 2 punti

Articolo successivo

Quartararo: “Non avevo più forza nel braccio, sono perso”

Quartararo: “Non avevo più forza nel braccio, sono perso”
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Spagna
Sotto-evento Gara
Location Circuito de Jerez
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Autore Matteo Nugnes