MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
2 giorni
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
65 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
72 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Canceled
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
100 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
115 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
122 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
135 giorni
23 ott
-
25 ott
Canceled
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
149 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
164 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
171 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
178 giorni

Rossi: "Bello lottare con Stoner. E Laguna 2008 è speciale"

condividi
commenti
Rossi: "Bello lottare con Stoner. E Laguna 2008 è speciale"
Di:
8 apr 2020, 08:09

Ai microfoni di BT Sport, il "Dottore" ha ripercorso i duelli più belli della sua carriera, soffermandosi in particolare su quello di Laguna Seca con Stoner nel 2008, con il famoso sorpasso al "Cavatappi".

La MotoGP è ormai ferma da fine febbraio, dalla conclusione dei test pre-campionato. La pandemia del Coronavirus ha impedito di dare il via al Mondiale e per il momento non si può ancora ipotizzare quando si potrà cominciare.

Non avendo molto da dire sul presente, diversi campioni della classe regina sono stati stuzzicati da BT Sport, che con il programma "The Greatest Race" li ha riportati sul viale dei ricordi. Non poteva mancare all'appello ovviamente Valentino Rossi, che chiaramente è partito rivelando quali sono le vittorie che ritiene più importanti nella sua trionfale carriera.

"Nella mia classifica personale delle vittorie della mia carriera, ne ho tre preferite. Welkom 2004, la prima con la Yamaha. Laguna Seca 2008, il duello con Stoner. E Barcellona 2009, la battaglia all'ultima curva con Jorge Lorenzo. Queste sono state le migliori, anche se ci state anche delle altre belle vittorie" ha detto il "Dottore".

 

Non poteva mancare poi un accenno alle rivalità storiche, come quelle con Max Biaggi, Sete Gibernau e Jorge Lorenzo, che secondo lui lo hanno aiutato ad alzare l'asticella ogni volta.

"Si, è sicuramente così. Ho fatto grandi battaglie con Biaggi, Gibernau e Lorenzo. Quando si ha una rivalità come questa, è il carburante per migliorare le prestazioni di tutti, per alzare il livello, perché poi diventa un qualcosa di un po' personale, quindi vuoi dare qualcosa in più per arrivare davanti".

C'è però un altro rivale con cui ha dato vita a grandi duelli, che non poteva non citare, ovvero Casey Stoner.

"Mi è piaciuto molto battagliare con Stoner, perché Casey è uno dei migliori talenti dell'ultima era della MotoGP. Il suo talento era grande ed era giovane, molto veloce. E' stato sicuramente uno dei rivali più forti di tutta la mia carriera".

Anche perché contro l'ex pilota di Ducati ed Honda ha dato vita ad uno dei duelli più entusiasmanti degli ultimi 15 anni, quello di Laguna Seca 2008, che ha avuto il suo culmine nel famosissimo sorpasso al "Cavatappi".

Leggi anche:

"E' stata una vittoria speciale. Fu molto importante, perché in quel momento Stoner era davvero forte e mi aveva battuto nel 2007, vincendo il campionato con la Ducati. Io ero stato campione per tanti anni, poi avevo perso nel 2006 e nel 2007. Il 2008 quindi era una stagione cruciale, perché ero passato dalla Michelin alla Bridgestone e la battaglia con Casey è iniziata fin dalla prima gara".

"Quando siamo arrivati a Laguna Seca, quel fine settimana è stato fondamentale per il resto del campionato, perché Stoner era incredibilmente veloce su quella pista con la Ducati. Io ero secondo nelle prove, ma un po' lontano".

"Mi ricordo che la sera prima ho parlato con Uccio e gli ho detto che sarebbe stato molto importante mettermi davanti a Stoner alla prima curva, perché la chiave sarebbe stata imporre il mio ritmo alla gara: Laguna seca è un circuito su cui è molto difficile sorpassare, perché è molto stretto. Ci ho provato e la battaglia è stata furiosa dall'inizio alla fine, ma sono riuscito ad arrivare davanti" ha concluso.

Articolo successivo
Meeting tra i costruttori MotoGP per contenere i costi

Articolo precedente

Meeting tra i costruttori MotoGP per contenere i costi

Articolo successivo

Montmeló propone: "Allungare la stagione fino al 2021"

Montmeló propone: "Allungare la stagione fino al 2021"
Carica i commenti