Rossi: "A Silverstone vado sempre forte, ma occhio al meteo"

Dopo aver ottenuto il miglior risultato stagionale in Austria, Valentino spera di continuare a ottenere buoni risultati. Ora arriva SIlverstone, una pista che ama particolarmente e sui cui, in passato, ha sempre fatto grandi gare.

Rossi: "A Silverstone vado sempre forte, ma occhio al meteo"

La settimana di pausa, in cui la regina incontrastata del weekend appena trascorso è stata la 24 Ore di Le Mans, torna il Motomondiale e lo fa con il Gran Premio di Gran Bretagna che, anche quest'anno, si terrà a Silverstone.

Per Valentino Rossi non si tratterà di un evento qualunque, perché Silverstone è una delle piste che più preferisce tra quelle del corposo calendario 2021 di MotoGP. Inoltre, è reduce dal miglior piazzamento della stagione arrivato 2 settimane fa al Gran Premio d'Austria, un ottavo posto artigliato con un azzardo: quello di rimanere in pista con gomme da asciutto mentre l'asfalto si bagnava ogni giro di più a causa della pioggia.

Proprio per questo motivo il campione di Tavullia non vede l'ora di iniziare il weekend di gara e affrontare per l'ultima volta in carriera la pista britannica in sella alla Yamaha M1 del team Petronas SRT.

"Silverstone è una pista che mi piace davvero tanto. E' un grande tracciato ed è uno dei miei preferiti. E' lungo e ha davvero tutto: parti veloci, a media velocità e sezioni molto tecniche. Di solito siamo piuttosto forti su quella pista, dunque speriamo di poterlo essere anche quest'anno".

La Gran Bretagna è spesso soggetta a cambiamenti climatici repentini. Ecco perché Rossi - pur sperando in una gara asciutta - ha affermato di doversi preparare a differenti condizioni della pista. La pioggia è sempre una minaccia e potrebbe cambiare rapidamente le carte in tavola nel corso della gara.

"Speriamo anche che ci sia un buon meteo. Credo che le previsioni meteo siano ok, per ora, ma bisogna sempre essere pronti ad aspettarsi di tutto. La gara può partire asciutta e finire bagnata, o bagnata solo in qualche parte della pista. Non vedo davvero l'ora di correre a Silverstone in questo fine settimana".

condividi
commenti
Marquez: "Il 2020 è stato un anno perso a livello personale e professionale"
Articolo precedente

Marquez: "Il 2020 è stato un anno perso a livello personale e professionale"

Articolo successivo

Nakagami individua il problema di Honda e di Marc Marquez

Nakagami individua il problema di Honda e di Marc Marquez
Carica i commenti