Rischio annullamento per il Gp del Giappone

Rischio annullamento per il Gp del Giappone

Ezpeleta però ha fatto capire che vuole aspettare e coinvolgere i giapponesi nella decisione finale

Visti i danni causati dal terribile terremoto e dalla tsunami che si sono abbattuti la scorsa settimana sul Giappone, nelle ultime ore si è vociferato parecchio riguardo alla possibilità di cancellare la gara della MotoGp prevista per il 24 aprile a Motegi. Al momento la soluzione più logica sembrerebbe quella di provare almeno a posticipare l'evento perchè, seppur minori, l'impianto ha comunque subito dei danni. Inoltre non bisogna dimenticare che dista meno di cento chilometri da una delle centrali nucleari considerate a rischio. In ogni Carmelo Ezpeleta, grande boss della Dorna, ha fatto capire in un'intervista rilasciata ad AS di non avere intenzione di prendere decisioni affrettate e di voler cercare la soluzione migliore per questo complicato dilemma. "Ho avuto la possibilità di parlare con alcuni addetti del circuito: fortunatamente non c'è stato alcun caso di decesso tra i dipendenti e hanno detto di aver subito solo danni minori. Tuttavia, piuttosto che le condizioni della pista, ciò che ci preoccupa la gara del 24 aprile è lo stato psicologico del paese" ha detto Ezpeleta. "Se desiderano continuare ad organizzare il Gp, continueremo. Se preferiscono rimandare la gara, la rimanderemo. E se decidono di annullarla, la annulleremo. La MotoGp farà ciò che le verrà chiesto dal Giappone".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie