Rins: "Ho scordato il timore di cadere. Ora mi diverto"

Alex Rins è stato autore di una splendida rimonta al GP di Gran Bretagna che lo ha portato dal decimo al secondo posto finale.

Rins: "Ho scordato il timore di cadere. Ora mi diverto"

Rins è stato protagonista sino a ora di una serie di cadute difficilmente spiegabili, soprattutto nella primissima parte della stagione. Questi errori gli hanno spesso tarpato le ali, impedendo di vedere il suo vero potenziale.

"Sono molto contento del risultato di oggi, perché a inizio stagione non ci siamo certo divertiti. Ho fatto davvero molte cadute mentre ero nelle posizioni di testa. Durante la pausa ho fatto un reset. Abbiamo dato il massimo in Austria, ma la pista non ci ha aiutati. Ancora una volta abbiamo mostrato di essere di ottimo livello e siamo riusciti a centrare il secondo posto".

Per Rins si tratta del primo podio della stagione, nonostante sia partito in decima posizione. Ha messo in scena una splendida rimonta dalla quarta fila.

 

"Peccato che Quartararo sia scappato subito. Se non fossimo partiti così tanto in griglia, forse avremmo potuto restare con lui. Ci ho provato, ma quando ho visto che stavo chiedendo troppo alle gomme ho capito che non sarei arrivato al termine della gara. Ho scelto di mantenere un ritmo costante e di portare a casa il podio".

"In Austria ci avevo già provato, ma la pista non era delle migliori per noi. Con il team ci siamo resi conto che bisogna divertirsi in sella alla moto e non avere paura. Forse non abbiamo paura, ma avevo timore della caduta e di fallire. Ora mi sono dimenticato tutto e sto provando a divertirmi".

"Ora arriverà il mio circuito di casa e senza dubbio andremo là con la chiara intenzione di vincere", ha dichiarato Rins parlando del Gran Premio di Aragon.

Leggi anche:

condividi
commenti
Rossi: "Sembrava che la gomma dietro stesse bruciando"

Articolo precedente

Rossi: "Sembrava che la gomma dietro stesse bruciando"

Articolo successivo

Delusione Bagnaia: “Non so quale sia il problema, ma così è dura”

Delusione Bagnaia: “Non so quale sia il problema, ma così è dura”
Carica i commenti