Rins e le quattro cadute di fila: "Non è normale..."

Alex Rins ritiene che la sua striscia di quattro cadute consecutive in gara non sia normale e spera di trovarne il motivo.

Rins e le quattro cadute di fila: "Non è normale..."

Alex Rins era considerato uno dei candidati al titolo della MotoGP 2021, dopo che nella passata stagione era riuscito a chiudere terzo nel Mondiale con la sua Suzuki.

Tuttavia, finora, il pilota spagnolo ha conquistato appena 23 punti nelle prime sei gare, cadendo quando era secondo in Portogallo, nella top 6 in Spagna e in lotta per il podio in Francia ed in Italia.

Rins stava seguendo il compagno di squadra Joan Mir, che alla fine si è piazzato terzo, e Miguel Oliveira, quindi era in lotta per la seconda posizione, ma è caduto alla Bucine nel 19esimo dei 23 giri in programma.

Il pilota della Suzuki non pensa di aver commesso un errore, anche se ha ammesso che il suo feeling con la GSX-RR in gara era peggiore rispetto a quello che aveva trovato in gara.

"E' difficile da spiegare", ha detto Rins, che ora è 13esimo nella classifica iridata, distanziato di ben 82 punti dal leader Fabio Quartararo.

"In gara non ho avuto un buon feeling con l'anteriore della moto, non ho trovato le stesse sensazioni delle prove. Ma non capisco cosa sia successo, dobbiamo fare qualcosa perché non è normale fare quattro zero di fila, sempre perdendo l'anteriore".

"Quindo dobbiamo analizzare bene la situazione e lavorare. E' chiaro che è un peccato, ma dobbiamo continuare a lavorare. Personalmente, non credo di aver fatto nulla di sbagliato, ma analizziamo e cerchiamo di cambiare qualcosa se necessario".

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP crash

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP crash

Photo by: Dorna

Ancora una volta, i piloti della Suzuki hanno dovuto fare i conti con un risultato in qualifica inferiore al potenziale, con Rins che ha chiuso ottavo proprio davanti a Mir. Rins però ha sottolineato che forse avrebbe potuto fare meglio se la sua moto non avesse accusato un problema.

"Non posso dire nulla sulle qualifiche di sabato, perché non abbiamo completato tutti i giri", ha aggiunto. "Abbiamo avuto un problema elettronico sulla moto, quindi non ho potuto completare le mie qualifiche".

condividi
commenti
Quartararo ora è davvero il "nuovo Marquez"
Articolo precedente

Quartararo ora è davvero il "nuovo Marquez"

Articolo successivo

Rossi: "Migliorato al Mugello, ottimista per Barcellona"

Rossi: "Migliorato al Mugello, ottimista per Barcellona"
Carica i commenti