Rafforzata la regola sulla patente a punti

Rafforzata la regola sulla patente a punti

Dal 2014 la loro durata non sarà limitata alla stagione, bensì dureranno per un anno intero

La Dorna ha deciso di aumentare la severità del sistema di patente a punti inserito dalla stagione 2013. Rispetto alla stagione di esordio, i punti ricevuti dai Commissari Sportivi a seguito di una condotta non corretta non si limiteranno ad essere conteggiati solo per l'annata in corso, bensì la loro validità durerà 365 giorni. Questo significa che ad esempio se la regola fosse già stata così nel 2013, il Campione del Mondo Marc Marquez comincerebbe la sua annata con già 3 punti pendenti (relative alle sue trasgressioni ad Alcañiz e Silverstone). Resta invece invariato lo schema delle punizioni: con quattro punti si scatterà dal fondo della griglia, con sette partenza dalla pitlane e con dieci si sarà costretti a saltare una gara. Inoltre è stata chiarificata dalla Grand Prix Commission la regola relativa alle ripartenze: "Le gare riprese dopo una bandiera rossa e nuovamente interrotte dopo meno di cinque giri verranno comunque riprese." In Moto2 e Moto3 saranno concesse massimo due ripartenze, mentre la Direzione Gara potrà consentirne ulteriori in MotoGp a seconda delle circostanze di gara.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie