Quartararo: “Voglio dar fastidio a Marc come lui ha fatto con me”

Fabio Quartararo vuole rendere la vita difficile a Marc Marquez nella caccia alla vittoria del Gran Premio di Germania, ma sarà felice se il pilota Honda riuscirà a vincere.

Quartararo: “Voglio dar fastidio a Marc come lui ha fatto con me”

Quartararo ha concluso il venerdì di libere in seconda posizione nella classifica combinata e in sella alla sua Yamaha si è fermato a due decimi scarsi da Miguel Oliveira. Marc Marquez invece non è andato oltre il 12esimo tempo dopo aver dominato il primo turno.

Proprio il pilota Honda è imbattuto al Sachsenring in tutte le classi dal 2010 e in vista del GP di Germania si sente per la prima volta nella stagione  senza limitazioni fisiche, forte di una pista con un layout che lo favorisce. Quartararo però crede che Marquez non sia più forte del solito e ha scherzato dicendo che gli vuole rendere le cose difficili nella caccia alla prima vittoria della stagione come ha fatto lui nel 2019.

“Credo che fosse fortissimo, ma ora credo la stessa cosa – afferma il francese della Yamaha – ricordo che nel 2019 mi ha reso le cose difficili mentre cercavo di conquistare la mia prima vittoria, quindi proverò a fare la stessa cosa. Ma sembra super veloce e il passo appare buono. Sappiamo che lui è molto veloce su questa pista e credo che lo pensiamo tutti”.

 

“Marc ha passato un periodo molto difficile – prosegue il leader del mondiale – e sarei molto felice per lui se riuscisse a ottenere un buon risultato. Certo, felice per lui ma non per noi, perché dobbiamo riuscire a gestire per provare ad avere un buon risultato e non farlo vincere. Ma non sono qui per questo sono qui per lottare per la vittoria e per il podio, quindi questo è fuori dalla mia testa ora.  Però se riuscisse a vincere sarebbe bello per lui”.  

Quartararo ha trascorso gran parte delle FP2 su gomme usate ed è riuscito a girare costantemente  sull’1’22”. Contento di questa prestazione, il pilota di Nizza ammette che nel complesso il feeling con la Yamaha è migliorato: “È stata lunga perché le mie gomme sono finite quando avevano 33 o 34 giri, ma è stata davvero lunga. Non ho fatto comparazioni con gli altri piloti, ma io mi sono sentito piuttosto bene. Con 32 giri  su gomme usate sono riuscito a fare un 1’22”5. È la gomma della mattina, quindi mi sono sentito bene e penso che siamo migliorati un po’perché il feeling con la moto non era buonissimo oggi, soprattutto sull’anteriore. Abbiamo delle idee per domani, ma non siamo lontani, quindi sono contento di oggi”.  

Quartararo è caduto nelle FP1 alla penultima curva e inizialmente sembrava che si fosse fatto male alla spalla.  Ha affermato di sentire un po’ di dolore alla mano a causa dell’impatto e ammette di essersi messo paura di aver rimediato un infortunio in quel momento: “Sentivo dolore alle mani, ma è stata solo una conseguenza dell’impatto, quindi stanno bene. Nelle FP2 non ho sentito nulla e tutto è andato bene.  Sul momento mi sono un po’ spaventato, ma tutto è andato per il meglio”.

condividi
commenti
MotoGP, Germania, Libere 2: svetta Oliveira, Bagnaia ultimo

Articolo precedente

MotoGP, Germania, Libere 2: svetta Oliveira, Bagnaia ultimo

Articolo successivo

Marquez su Vale: “Io non riuscirei a correre senza poter vincere”

Marquez su Vale: “Io non riuscirei a correre senza poter vincere”
Carica i commenti