Quartararo: "Ragiono gara per gara senza pensare al mondiale"

Fabio Quartararo arriva al Gran Premio di Stiria da leader della classifica, ma sa che il circuito austriaco non sarà facilissimo per la sua M1. Lo conferma Maverick Vinales, che inizia questo weekend la sua ultima parte di questa avventura con Yamaha.

Quartararo: "Ragiono gara per gara senza pensare al mondiale"

La pausa estiva si è conclusa e i piloti tornano a indossare tuta e casco per immergersi nella seconda parte di questa stagione, che ha inizio in Austria, con la prima delle due gare che si terranno al Red Bull Ring. Sul tracciato della Stiria Fabio Quartararo arriva da leader del campionato, con un margine di 34 punti sul secondo, Johann Zarco, e ben 47 su Pecco Bagnaia, terzo.

Nonostante il vantaggio relativamente comodo, il francese non si adagia e si presenta al Gran Premio di Stiria in modalità difensiva. Già, perché la pista di Spielberg sulla carta non è particolarmente congeniale alle caratteristiche della sua Yamaha. Al contrario, è piuttosto favorevole alle Ducati, che inseguono in classifica. Tuttavia, El Diablo ha affermato di non pensare troppo al mondiale in questo momento e di ragionare gara per gara, per potersi concentrare al meglio e non farsi prendere dalla foga iridata.

Dopo cinque settimane di pausa, Quartararo è impaziente di salire in sella alla sua M1: “Sono davvero felice di tornare a correre. Mi sono divertito durante la pausa estiva ed è stato positivo riposare un po’, ma ora voglio solo tornare sulla mia moto. Voglio affrontare la stagione gara per gara, quindi non sono troppo concentrato sulla classifica. Il mio obiettivo principale è quello di fare un buon lavoro in Austria questo weekend e anche quello dopo. Sappiamo che Spielberg non è proprio una pista favorevole per noi, ma sono già salito sul podio in precedenza, quindi sappiamo che sarà possibile lottare per le prime posizioni e faremo del nostro meglio”.

È arrivato il momento di tornare in sella anche per Maverick Vinales, che vede in Austria il primo appuntamento non solo dopo la pausa estiva ma anche dopo il clamoroso annuncio dell’addio a Yamaha. Lo spagnolo si avvia infatti verso l’ultima parte dell’avventura a Iwata e ancora non ha reso noto il suo futuro. Al momento però la priorità è concentrarsi su ciò che resta di questa stagione per chiudere il capitolo Yamaha al meglio.   

“Dire che le gare dell’anno scorso in Austria siano state piene di eventi è poco! – commenta Vinales alla vigilia del Gran Premio di Stiria – I risultati non erano stati quelli sperati, ma nel complesso il feeling non era male. Sicuramente, daremo il massimo per iniziare la seconda parte della stagione nel miglior modo possibile. Mi sono allenato molto in queste ultime settimane, quindi mi sento benissimo! Le prossime due gare potrebbero non essere le più facili per noi, ma ad Assen abbiamo mostrato un grande potenziale. In passato siamo andati bene a Spielberg, in particolare nel 2019. Quindi credo che possiamo fare di nuovo un buon lavoro”.  

condividi
commenti
MotoGP: Ducati pronta all'assalto del Red Bull Ring
Articolo precedente

MotoGP: Ducati pronta all'assalto del Red Bull Ring

Articolo successivo

Conferenza speciale di Valentino Rossi: alle 16:15 sapremo il suo futuro

Conferenza speciale di Valentino Rossi: alle 16:15 sapremo il suo futuro
Carica i commenti