Quartararo: “Non sono ancora pronto a lottare per il mondiale”

Nel giorno della presentazione delle Yamaha, tutti gli occhi sono puntati su Fabio Quartararo, che nel 2021 passerà al team ufficiale sostituendo Rossi. Prima però vuole disputare una grande stagione con la M1 del team Petronas.

Quartararo: “Non sono ancora pronto a lottare per il mondiale”

Alla vigilia dei test ufficiali di Sepang, Yamaha ha svelato l’intera compagine che scenderà in pista nel 2020. Subito dopo la presentazione della M1 factory è stato il turno del team Petronas, che anche quest’anno conta sulla presenza di Franco Morbidelli e Fabio Quartararo. Quest’ultimo arriva in Malesia fresco di annuncio per il 2021, per lui infatti è arrivata la promozione al team ufficiale e sostituirà Valentino Rossi a partire dalla prossima stagione.

“Sono molto felice di aver firmato il contratto con Yamaha – dichiara Quartararo – e sono stato felice di annunciarlo la scorsa settimana. Quindi ora il futuro è chiaro per me e posso concentrarmi pienamente in questi tre anni con Yamaha. Già conosco la moto dallo scorso anno quindi è buono continuare così. Ringrazio chi ha reso possibile tutto ciò. Ma non sto sostituendo Valentino, sto solo facendo un buon lavoro per conquistarmi questo posto in Yamaha Factory. Valentino non si è ancora ritirato, quindi non lo sostituisco, non voglio dire questo”.

Si tratta di un’enorme responsabilità per il giovane pilota francese, che raccoglie un’eredità pesante da gestire, ma non teme il confronto. Al momento però il suo vero obiettivo è far bene in sella alla YZR-M1 del team Petronas, con cui nel 2020 spera di poter ottenere risultati migliori rispetto al 2019. Il rookie dell’anno, ormai al suo secondo anno in MotoGP, è proiettato verso i test di questo fine settimana e già da domani comincerà a lavorare per poter fare dei passi in avanti.

Leggi anche:

“Prima di tutto abbiamo molto lavoro da fare, lo scorso anno è stato il primo ed abbiamo imparato molto. Domani cominciamo i test 2020 e abbiamo molto da fare per abituarci alla nuova moto, è ottimo avere questi due giorni prima del Gran Premio del Qatar. Pian piano capiremo i nostri obiettivi, a Losail vedremo il potenziale della nostra moto e delle altre”.

Durante la scorsa stagione è stato uno dei pochi piloti a riuscire a tenere a bada l’inarrestabile Marc Marquez e quest’anno gli viene chiesto di ripetere l’impresa. Ma non solo: fermare il dominio del Campione del mondo in carica significherebbe anche scalare la classifica ed arrivare ad insidiarlo nelle prime posizioni. Ma Quartararo non fa proclami e resta con i piedi per terra: “L’anno scorso credo che abbiamo avuto una grande stagione da rookie, ma credo che abbiamo ancora molto da lavorare quest’anno. Non voglio dire di essere pronto a lottare per il titolo, perché non è così”.

“Quest’anno possiamo lottare per le prime posizioni già dall’inizio, lo scorso anno nello stesso momento eravamo 16esimi nei test, invece quest’anno penso che inizieremo più in alto. Ho più esperienza e non voglio più commettere gli stessi errori dello scorso anno. Non voglio dire di chiudere secondo, ma sicuramente lotteremo per delle ottime posizioni in molte gare. L’obiettivo è provare a finire più volte sul podio e lottare per la vittoria”.  

Informazioni aggiuntive di Lewis Ducan

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
1/5

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
2/5

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT con il team

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT con il team
3/5

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
4/5

Foto di: Lewis Duncan

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
5/5

Foto di: Petronas Yamaha SRT

condividi
commenti
Morbidelli non avrà la stessa M1 di Rossi, Vinales e Quartararo

Articolo precedente

Morbidelli non avrà la stessa M1 di Rossi, Vinales e Quartararo

Articolo successivo

Jarvis: "Non ho discusso con Puig per Lorenzo"

Jarvis: "Non ho discusso con Puig per Lorenzo"
Carica i commenti