Quartararo: “Miller eroe della qualifica dopo un gran rischio”

Fabio Quartararo afferma che Jack Miller sia l’eroe della qualifica del Gran Premio di Doha dopo aver superato uno dei momenti più spaventosi che avesse mai visto nel Q2.

Quartararo: “Miller eroe della qualifica dopo un gran rischio”

Fabio Quartararo era in scia a Jack Miller nelle ultime fasi del Q2 di questo sabato, quando il pilota Ducati ha avuto un momento da brivido alla Curva 3 è stato ripreso dalle telecamere. Il francese della Yamaha afferma che il rischio avuto da Miller è stato molto più spaventoso di quello avuto durante le FP2 di venerdì, ma l’australiano è riuscito a gestire la situazione, tenendo la sua Ducati in quarta posizione, davanti alla M1 del transalpino.

“Sono contento del quarto posto, ma ho avuto un altro grosso rischio – afferma Miler – probabilmente è stato anche più grosso di quello avuto ieri. È successo alla Curva 3, Fabio lo ha visto in diretta. Poi il giro successivo l’ho perso e quasi non sono riuscito a fare quello dopo perché il tempo stava scorrendo. Quando sono passato di nuovo sullo stesso punto, ho lasciato un po’ andare la moto. Il grip non era fantastico stasera, questo è il motivo per cui ero arrabbiato. Giusto lì e non sono riuscito a fare i giri che invece ero in grado di fare all’inizio”.

 

Quartararo ha raccontato la sua visione degli eventi: “Riguardo Jack, penso che sia stato il momento più spaventoso che abbia mai visto in MotoGP. Quando ho visto che aveva migliorato al giro dopo, posso dire, per essere diplomatico, che ha delle palle enormi. Per me è fantastico come sia riuscito a fare reset e fare quel giro alla fine. Quindi per me lui è l’eroe della giornata perché è stato davvero vicino ad avere una giornataccia e da dietro è stato davvero spaventoso. Quello successo ieri è stato nulla a confronto a quello che ho visto oggi. Lo scuotimento è stato più veloce ed è stato tre o quattro volte più lungo, è un peccato che la TV non l’abbia ripreso, perché uno dei più grandi salvataggi che abbia mai visto”.

Quartararo è stato poco soddisfatto con il feeling della moto venerdì per il poco grip, ma afferma di aver fatto dei passi in avanti sul suo stile di guida e pensa di poter lottare per la vittoria domenica. Nelle ultime fasi di qualifica è stato in lotta per la pole, ma ammette di aver commesso un errore con il cambio. Ad Autosport afferma: “Sì, abbiamo fatto un gran passo in avanti, più sulla guida, ma sfortunatamente in qualifica ho avuto un cambio più corto. Quando hai un GP, cinque giorni di test su una stessa pista, hai riferimento ovunque, in frenata dai giri”.

Leggi anche:

“Sono un pilota che guida molto con i giri, quando cambio la marcia non guardo nemmeno le luci. So quando devo cambiare la marcia, ma oggi nei punti forti come le curve 1, 4 e 7 avevo i giri leggeri, quindi frenavo troppo presto. Quindi abbiamo commesso un piccolo errore con il cambio più corto”.

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
1/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
2/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
3/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
4/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
5/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
6/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
7/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
8/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
9/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
10/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
11/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
12/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
13/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing
14/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
15/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
16/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
17/27

Foto di: MotoGP

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
18/27

Foto di: Ducati Corse

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
19/27

Foto di: Ducati Corse

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
20/27

Foto di: Ducati Corse

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
21/27

Foto di: Ducati Corse

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
22/27

Foto di: Ducati Corse

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
23/27

Foto di: Ducati Corse

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
24/27

Foto di: Ducati Corse

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
25/27

Foto di: Ducati Corse

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
26/27

Foto di: Ducati Corse

Jack Miller, Ducati Team
Jack Miller, Ducati Team
27/27

Foto di: Ducati Corse

condividi
commenti
Vinales: “Oggi difficile conquistare la prima fila”
Articolo precedente

Vinales: “Oggi difficile conquistare la prima fila”

Articolo successivo

Bagnaia convinto: "Posso gestire meglio le gomme"

Bagnaia convinto: "Posso gestire meglio le gomme"
Carica i commenti