Quartararo: "In questo momento Bagnaia è il più forte"

Il leader del Mondiale ha reso omaggio al rivale della Ducati per la terza pole position di fila conquistata ad Austin, ma questo non vuol dire che abbia intenzione di partire sconfitto domani, in una gara che si preannuncia ricca di incognite tra buche e scelta delle gomme.

Quartararo: "In questo momento Bagnaia è il più forte"

Pecco Bagnaia e Fabio Quartararo sono senza ombra di dubbio i due piloti più in forma del momento in MotoGP e non solo perché occupano le prime due posizioni nella classifica iridata. Di gara in gara stanno dimostrando di avere qualcosa in più rispetto alla concorrenza e lo hanno fatto anche oggi nelle qualifiche del Gran Premio delle Americhe, con il ducatista che ha firmato la sua terza pole consecutiva proprio davanti al pilota della Yamaha.

Ed è stato divertante anche vedere come nelle successive interviste di rito si siano rimbalzati su chi sia il più forte. L'italiano ha passato alla palla a "El Diablo", dicendo che si merita la palma di migliore essendo il leader del Mondiale. Dal canto suo, il transalpino ha sottolineato l'ottimo rapporto con Pecco, ma ha detto di ritenerlo più in forma in questo momento, pur senza sentirsi inferiore a lui.

"Con Pecco abbiamo un buonissimo rapporto ed è una cosa rara quando stai lottando per lo stesso sogno. Ma ci conosciamo da tanto tempo e in questo momento è il pilota che va più forte. Io non mi sento da meno però, ed è stato bello fare questa prima fila. Mi sento bene, quindi penso che domani sarà una gara interessante", ha detto Quartararo ai microfoni di Sky Sport MotoGP HD.

La gara di domani però non sarà affatto semplice, perché le buche possono rappresentare una variabile importante quando si è in gruppo. Inoltre il leader iridato è ancora molto indeciso per quanto riguarda la scelta delle gomme.

"E' molto facile fare un errore, ma non sono ancora convinto neanche della scelta delle gomme. E' ancora tutto aperto tra la soft, la media e la hard, quindi non ho proprio idea di quale utilizzerò domani, ma penso che sia lo stesso per tutti, perché hanno provato almeno due gomme. Io ho lavorato con la media, che è abbastanza buona, ma manca qualcosa".

Leggi anche:

In casa Yamaha intanto continua una situazione molto strana, che vede Fabio lottare costantemente per le posizioni di vertice e gli altri piloti non riuscire ad entrare neppure in Q2: "La situazione con la moto è strana. Non so quanto tempo è passato dall'ultima volta che ci sono state almeno due Yamaha in Q2. Non capisco, perché io vado al limite e sento che andiamo abbastanza bene, ma non è normale questa situazione. Vediamo cosa succede domani".

Infine, ha spiegato di aver avuto parecchi problemi a dormire questa settimana, a causa del fuso orario degli Stati Uniti: "Il jet lag è sempre un problema per me. Mi sveglio sempre alle 5, ma trovo sempre qualcosa da fare. Poi non mi ha tolto energie in moto, quindi non è un problema, anche se praticamente è da lunedì che non dormo, da quando sono arrivato qui".

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Marquez: "Mi aspettavo una Ducati in pole, ma non Pecco!"
Articolo precedente

Marquez: "Mi aspettavo una Ducati in pole, ma non Pecco!"

Articolo successivo

Fotogallery MotoGP: le Qualifiche del GP delle Americhe

Fotogallery MotoGP: le Qualifiche del GP delle Americhe
Carica i commenti