MotoGP
25 mar
Prossimo evento tra
28 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
36 giorni
G
GP d'Argentina
08 apr
Postponed
G
GP delle Americhe
15 apr
Postponed
G
GP del Portogallo
16 apr
Prossimo evento tra
50 giorni
G
GP di Spagna
29 apr
Prossimo evento tra
63 giorni
G
GP di Francia
13 mag
Prossimo evento tra
77 giorni
G
GP d'Italia
27 mag
Prossimo evento tra
91 giorni
G
GP della Catalogna
03 giu
Prossimo evento tra
98 giorni
G
GP di Germania
17 giu
Prossimo evento tra
112 giorni
G
GP d'Olanda
24 giu
Prossimo evento tra
119 giorni
G
GP di Finlandia
08 lug
Prossimo evento tra
133 giorni
G
GP d'Austria
12 ago
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP di Gran Bretagna
26 ago
Prossimo evento tra
182 giorni
G
GP di Aragon
09 set
Prossimo evento tra
196 giorni
G
GP di San Marino
16 set
Prossimo evento tra
203 giorni
G
GP del Giappone
30 set
Prossimo evento tra
217 giorni
G
GP d'Australia
21 ott
Prossimo evento tra
238 giorni
G
GP di Malesia
28 ott
Prossimo evento tra
245 giorni
G
GP di Valencia
11 nov
Prossimo evento tra
259 giorni

Quartararo: “Il campionato non cambia, con o senza Marquez”

Il pilota del team Petronas Yamaha arriva a Brno al comando della classifica e risulta il favorito per il Gran Premio della Repubblica Ceca. L’assenza di Marquez sarà una nuova occasione, ma Quartararo non dà peso alla sua presenza o meno in griglia.

condividi
commenti
Quartararo: “Il campionato non cambia, con o senza Marquez”

Fabio Quartararo si presenta al Gran Premio della Repubblica Ceca da leader della classifica ed è dunque considerato il favorito per il terzo appuntamento della stagione 2020 della MotoGP. Il pilota del team Petronas Yamaha però tiene alta la concentrazione e, nonostante il bottino pieno dopo le due vittorie di Jerez, resta con i piedi per terra.

Il francese affronterà l’appuntamento di Brno con fiducia, visti i risultati delle precedenti gare, ma non si lancia in pronostici, affermando che la pista ceca sia meno favorevole rispetto a quella spagnola: “Naturalmente credo che Jerez fosse meglio per noi di Brno, ma andiamo discretamente bene su tutte le piste. Di fatto giriamo bene, ci manca un po’ di potenza, ma non possiamo avere tutto, la nostra mentalità è sempre quella di dare il massimo e di sfruttare il nostro potenziale”.

Ad ogni modo, Quartararo sembra ormai essere entrato pienamente nell’ottica MotoGP. Dopo un anno di esperienza, comanda la classifica e lo fa in scioltezza: “Quando sono arrivato in MotoGP mi sono sentito subito bene, anche l’atmosfera generale è quella di una maggiore professionalità rispetto alle classi minori. Ho ricevuto anche un grande sostegno, mi hanno insegnato a procedere passo dopo passo. Poi pian piano si sviluppano velocità, fiducia. C’è qualche problema in più con le gomme, su questo credo di essermi riuscito ad adattarmi abbastanza bene e le gomme sono comunque meglio della Moto2 e questa combinazione mi ha permesso di adattarmi bene”.

L’esordio in MotoGP è stato anche migliore rispetto agli anni nelle classi minori. Il francese rivela qual è stato il suo momento peggiore da quando corre nel mondiale: “In realtà la sensazione peggiore è stata in Argentina nel 2018. In qualifica ero 28esimo e mi sono detto ‘ma che cosa sto facendo, non so nemmeno dove sono’. Da quel momento ho cambiato del tutto il modo di pensare, ho fatto psicoterapia per capire cosa mi stesse succedendo. Ho fatto dei passi in avanti e ho trovato la mia prima vittoria. È stato forse il periodo peggiore della mia vita, però è stato bello superarlo”.

Leggi anche:

Lo sguardo però ora è proiettato al futuro, che lo vede leader e favorito per il Gran Premio della Repubblica Ceca. Quartararo dovrà approfittare anche dell’assenza di Marc Marquez per capitalizzare al massimo, tuttavia non crede che il campionato perda mordente senza il campione in carica: “Penso che tutti siamo partiti dando il 100%, è uno sport che presenta grossi rischi. Tutti possono cadere, in questa gara o nella prossima. Per me il campionato non cambia, con o senza Marquez. Si lotta per ottenere un buon risultato e lo si fa nello stesso modo, indipendentemente dalla presenza di Marc. Chiaramente lui è un campionissimo che in questo momento non c’è, ma a me non cambia nulla”.

Una situazione come quella attuale dunque lascia subito pensare al fatto che il pilota del team Yamaha Petronas sia lanciato verso la conquista del suo primo titolo mondiale. Ma Quartararo tira il freno e dichiara: “Non penso al campionato, non ancora. Siamo solo alla terza gara, io affronto la stagione gara per gara. Non mi sono mai trovato in situazioni simili, quindi non credo sarebbe corretto pensare al campionato alla terza gara. La pressione è quella che c’è sempre, vogliamo continuare a fare il buon lavoro che siamo riusciti a fare a Jerez, cerchiamo di lavorare al meglio ed in questo momento abbiamo il potenziale di lottare per i podi e le vittorie”.

Guarda il Gran Premio Monster Energy di Repubblica Ceca live su DAZN. Attiva ora

Aleix: "Questo è il Mondiale, non possiamo chiedere tempo"

Articolo precedente

Aleix: "Questo è il Mondiale, non possiamo chiedere tempo"

Articolo successivo

Rossi: "Ducati ha spesso rapporti difficili con i piloti"

Rossi: "Ducati ha spesso rapporti difficili con i piloti"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP della Repubblica Ceca
Location Brno Circuit
Autore Lorenza D'Adderio