Quartararo: "Dobbiamo ritrovare feeling per puntare alla vittoria"

Fabio Quartararo non va oltre la settima posizione nella qualifica del Gran Premio dell'Algarve e partirà dalla quarta fila. Risultato deludente per il campione del mondo in carica, che invece aveva mostrato un grande passo per tutto il weekend.

Quartararo: "Dobbiamo ritrovare feeling per puntare alla vittoria"

Il duello tra Bagnaia e Quartararo non è terminato con la vittoria del mondiale di quest’ultimo, ma ha continuato a infiammare la MotoGP anche durante il fine settimana portoghese, penultimo appuntamento di questa stagione. In qualifica però è stato il pilota Ducati ad avere la meglio, conquistando la quinta pole consecutiva e rendendo impossibile al campione del mondo in carica insidiarlo. El Diablo, tra l’altro, non è andato oltre la settima posizione.

Il pilota Yamaha scatterà così dalla quarta fila nel GP dell’Algarve, un risultato che non rispecchia quanto mostrato durante le quattro sessioni di prove libere. Qualcosa però è andato storto nella qualifica, che non lo ha di certo premiato: “Questa mattina abbiamo avuto un ritmo incredibile. Abbiamo iniziato con una gomma che aveva fatto otto giri, quando abbiamo finito ne aveva 21 e ho fatto praticamente il mio miglior tempo all'ultimo giro. Questo pomeriggio abbiamo cercato di mettere alcuni giri su quella gomma dura e cambiare un po’ l’assetto. Pensavo che sarebbe stato un po’ meglio, ma l'assetto che abbiamo trovato non era molto buono e ho lottato per essere costante e girare. Nelle curve 9 e 12 perdevo molto, facevo fatica a girare. Non mi sentivo affatto bene”.

Per Quartararo è difficile capire cosa sia successo, le difficoltà trovate sulla sua M1 sono inspiegabili: “Ho avuto un buon feeling per tutto il fine settimana, poi in qualifica la moto pompava e tremava molto. Era strano da capire, perché ero forte per tutto il fine settimana. Abbiamo impostato un set-up che a volte funziona, ma non ha funzionato affatto. Ho avuto un sacco di problemi sui nostri punti forti nell'ultimo settore, dove non potevo girare. Anche il grip non era quello che mi aspettavo. Ho avuto un sacco di problemi: un settore era buono, l'altro era cattivo, non ero costante”.

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Un sabato pomeriggio decisamente negativo per il pilota Yamaha, che rivela di aver iniziato ad accusare problemi già prima della qualifica: “Anche nelle FP4 non mi sono sentito molto bene. Il pneumatico medio sembra molto meglio. Abbiamo intenzione di provarlo domani mattina, perché le sensazioni che ho avuto in FP4 e in qualifica sono molto strane, quindi dobbiamo cambiare qualcosa. Abbiamo provato la gomma dura perché ad aprile era quella che faceva un po’ di differenza. Andava meglio, ma non del tutto. Con la media, questa mattina ho fatto 21 giri e un tempo di 1'40"1 alla fine del run, quindi la gomma sta tenendo. Ma abbiamo voluto provare la gomma dura, ma non ha funzionato, quindi domani mattina proveremo di nuovo il medio e penso che sarà l’opzione migliore".

Tuttavia, Quartararo ha mostrato un passo incredibile, il migliore insieme a quello di Bagnaia, e non può essere tagliato fuori dalla lotta per la vittoria. Con il mondiale ormai assegnato, si potrebbe dunque sperare anche di assistere all’ormai atteso duello tra i due piloti che quest’anno hanno fatto la differenza: “Il duello con Bagnaia? Abbiamo un buon ritmo, ma credo che anche Mir sarà forte domani. Onestamente, abbiamo davvero bisogno di trovare il feeling di questa mattina per lottare per la vittoria. La gara è molto lunga qui e penso che il nostro ritmo sia abbastanza forte, quindi se troviamo il feeling di questa mattina e faccio una buona partenza, possiamo essere forti per la gara”.

condividi
commenti
Rabbia Mir: “Marquez mi ha impedito di lottare per la pole!”
Articolo precedente

Rabbia Mir: “Marquez mi ha impedito di lottare per la pole!”

Articolo successivo

Fotogallery MotoGP | Le qualifiche del Gran Premio dell'Algarve

Fotogallery MotoGP | Le qualifiche del Gran Premio dell'Algarve
Carica i commenti