Puig: “Marquez ha sofferto a Misano, ha lottato col dolore”

Nella sua consueta analisi della gara, Alberto Puig ha sottolineato la grande gara disputata da Marc Marquez e la progressione di Pol Espargaro a Misano.

Puig: “Marquez ha sofferto a Misano, ha lottato col dolore”

Marc Marquez ha accumulato altre due cadute a Misano (arrivando così a quota 20 durante l’anno), che gli hanno complicato il fine settimana. L’otto volte campione del mondo ha agguantato una quarta posizione i gara approfittando della lotta tra Jack Miller e Joan Mir, e superando entrambi all’ultimo giro.

Su una pista che non lo aiuta nella condizione fisica attuale, il pilota Honda ha riconosciuto di essere stato sul punto di arrendersi a metà gara, ma poi ci ha ripensato. Alberto Puig ha commentato la gara di Marc nell’analisi che di solito fa al termine del gran premio: “L’ultimo giro di Marc Marquez è stato molto interessante, perché è stato in grado di guadagnare posizione. Soprattutto tenendo in considerazione la sua condizione fisica, siamo molto contenti di ciò che è riuscito a fare”.

Il suo compagno di squadra Pol Espargaro partiva una posizione davanti a lui in griglia, sesto, ma dopo essere stato nella lotta nelle prime fasi, ha chiuso settimo a tre secondi da Marquez. Puig ha affermato: “All’inizio della gara ha perso un po’ di tempo, ma il suo ritmo era buono durante tutti i giri, è stato miglior rispetto ad Aragon. Se si guardano i tempi sul giro, si può vedere che stava girando con lo stesso ritmo di quelli davanti. Siamo contenti del lavoro che ha fatto”.

Il Team Manager HRC ha stilato un bilancio positivo del Gran Premio di San Marino, anche se, guardando la stagione nel suo complesso, è consapevole del fatto che da Honda si deve chiedere di più: “La cosa positiva è che i due piloti del team Repsol hanno potuto fare una buona gara. C’erano alcuni dubbi prima. I tempi di Marc e Pol sono stati piuttosto costanti, questo è molto importante per noi e ci dà un segnale di progresso e la speranza di continuare questa progressione”.

“Il risultato è stato migliore di quanto ci aspettassimo, se guardiamo la differenza con i primi – prosegue Puig – È stato buono se pensiamo ai problemi avuti durante il fine settimana. In generale, siamo contenti dei risultati e speriamo di continuare a progredire nelle prossime gare. Ad ogni modo, nel complesso non siamo estremamente felici. Noi, come Honda HRC, siamo qui per provare a vincere”.

I piloti della MotoGP restano martedì e mercoledì a Misano per svolgere due giorni di test, dove proveranno alcune novità in vista del finale di stagione e del 2022. Anche se Marquez ha concluso la gara esausto, sarà presente ai test, come confermato dallo stesso Puig: “Marc ha dovuto lottare contro il dolore, ma sappiamo che questo test è molto importante perché ci permetterà di provare nuove cose. Non sarà facile per lui, ma lo farà”.

condividi
commenti
Xaus: “Il podio di Bastianini ha un sapore migliore di quello di Zarco”

Articolo precedente

Xaus: “Il podio di Bastianini ha un sapore migliore di quello di Zarco”

Articolo successivo

Bagnaia ha studiato uno dei suoi punti di forza da Lorenzo

Bagnaia ha studiato uno dei suoi punti di forza da Lorenzo
Carica i commenti