Primi intoppi per il ritorno della Suzuki in MotoGp

Primi intoppi per il ritorno della Suzuki in MotoGp

Ezpeleta vuole un impegno almeno triennale, da Hamamatsu garantiscono solo per il 2014

Potrebbero esserci dei problemi burocratici per il rientro in MotoGp della Suzuki. La Casa giapponese ha abbandonato la classe regina al termine della stagione 2011 a causa della crisi economica globale e si sta preparando per rientrare nel 2014, anche se ora la cosa comincia ad apparire meno scontata. Gli uomini di Hamamatsu hanno già portato in pista il loro prototipo 1000 e stanno continuando a lavorare al suo sviluppo, anche se ancora non ci sono certezze sui regolamenti che entreranno in vigore a partire dalla stagione 2014. E forse è anche questo clima di incertezza a non aver favorito, almeno per ora, la voglia di impegnarsi a lungo termine. Secondo quanto riporta MotorCycleNews, nell'incontro avuto con Carmelo Ezpeleta in occasione della gara di Brno, i vertici della Suzuki avrebbero chiesto di poter garantire la loro presenza esclusivamente per una stagione. Un compromesso che però il grande capo della Dorna non ha voluto accettare, chiedendo un impegno almeno triennale. "Vogliono tornare nel 2014, ma gli abbiamo chiesto di impegnarsi nel medio-lungo periodo. Ci hanno chiesto se è possibile tornare anche solo per una stagione, ma noi gli abbiamo detto di no. Con gli altri costruttori abbiamo degli accordi validi per diversi anni, quindi la Suzuki se vuole rientrare deve mettersi in linea con gli altri ed impegnarsi almeno per il trienno 2014-2016" ha spiegato Ezpeleta.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie