Piloti favorevoli ad una versione MotoGP di Drive to Survive

I piloti della MotoGP hanno reagito positivamente all'idea di una serie in stile Drive to Survive per il campionato, con un documentario che verrà girato in questa stagione.

Piloti favorevoli ad una versione MotoGP di Drive to Survive

Drive to Survive, la serie realizzata da Netflix sulla Formula 1, ha dimostrato di essere un successo, al punto che si stima che potrebbe portare circa un milione di spettatori in più al campionato nel 2021.

La MotoGP non è nuova al mondo dei documentari: basta pensare ai film di Mark Neale - tra cui Fastest ed Hitting the Apex - che hanno avuto successo ed hanno attirato come voci narranti delle star di Hollywood come Ewan McGregor e Brad Pitt.

Il più recente di questi risale al 2015, mentre le offerte più recenti della MotoGP, come il film su Brad Binder prodotto dalla Red Bull o la breve serie di Dorna Sports sulla stagione 2020 della Suzuki, non sono state trasmesse ad un pubblico mainstream.

Motorsport.com ha appreso che si sta già girando un documentario sulla stagione 2021 della MotoGP, anche se non è chiaro chi ci sia dietro e quale sarà il format.

Alla vigilia del Gran Premio del Qatar, Motorsport.com ha chiesto ai piloti cosa ne pensano e Fabio Quartararo si è detto entusiasta, scherzando su chi potrebbe essere l'alter ego di Gunther Steiner nel paddock della MotoGP.

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

"Sì, sarà fantastico perché è bello guardare questa serie, anche se credo che è meglio che non entrino nel box quando i piloti sono arrabbiati", ha detto Quartararo. "Ma sono curioso di vedere chi è il Gunther Steiner della MotoGP".

Il nove volte campione del mondo Valentino Rossi crede che la serie sarebbe un bene per gli appassionati di MotoGP, ma ritiene che aiuterà ad avvicinare anche coloro che non la seguono, permettendogli di capire meglio il campionato.

Leggi anche:

"Penso che ora questo format sia famoso, è un documentario divertente", ha detto Rossi. "La Formula 1 è divertente e penso che possa essere un bene per i fan della MotoGP, che possono capire meglio cosa succede dietro le quinte".

"Ma è anche buono per le persone che non conoscono molto bene la MotoGP, perché gli permetterebbe di capire il nostro mondo".

Jack Miller, nuovo pilota ufficiale della Ducati, ha aggiunto: "E' fantastico, farà crescere il nostro sport e sono sicuro che ci siano alcuni piloti sulla griglia che vogliono diventare delle stelle del cinema, quindi sono sicuro che li aiuterebbe molto".

condividi
commenti
Puig: "Marquez è già stato veloce, hanno deciso i medici"

Articolo precedente

Puig: "Marquez è già stato veloce, hanno deciso i medici"

Articolo successivo

Valentino Rossi rinnova la livrea del casco per il 2021

Valentino Rossi rinnova la livrea del casco per il 2021
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Autore Lewis Duncan