Phillip Island, Libere 1: Marquez subito al top, Dovizioso è quarto

Il pilota della Honda parte forte, ma il rivale della Ducati è solo a poco più di un decimo. Tra di loro ci sono Zarco ed il rientrante Miller. Bene Vinales in quinta piazza davanti a Iannone, mentre Valentino è solo 13esimo.

La prima sessione di prove libere del GP d'Australia sembra aver rispettato i pronostici della vigilia per Phillip Island, perché davanti a tutti ci sono Marc Marquez e la sua Honda al termine di un turno che ha potuto sfruttare una mattinata soleggiata.

Lo spagnolo ha girato in 1'29"602 ed ha un vantaggio piuttosto ridotto rispetto agli inseguitori, ma ad impressionare è stata la facilità con cui è riuscito a girare regolarmente sotto al muro dell'1'30" con una gomma media sia sull'anteriore che sul posteriore della sua RC213V.

Il rivale Andrea Dovizioso però ha a sua volta iniziato molto bene il fine settimana: il pilota della Ducati, che è tornato ad utilizzare la carena standard, ha chiuso in quarta posizione, a soli 151 millesimi dal leader. Va detto però che "Desmodovi" ha montato una gomma soft sia all'anteriore che al posteriore.

Tra i due contendenti al titolo si sono inseriti due outsider, perché in seconda posizione c'è la Yamaha Tech 3 di Johann Zarco (pure lui con morbida-morbida) ed in terza il padrone di casa Jack Miller. Se ad Aragon avevamo esaltato il rientro di Valentino Rossi, oggi si merita lo stesso trattamento il portacolori della Marc VDS, che ad una ventina di giorni dalla frattura della tibia è a soli 122 millesimi da Marquez.

Il sole sembra aver ridato il sorriso anche a Maverick Vinales, che con la sua Yamaha si è piazzato al quinto posto, distanziato di meno di due decimi dal miglior tempo. Mentre in casa Suzuki è positivo che la GSX-RR si sia confermata competitiva anche in Australia sull'asciutto con Andrea Iannone, sesto stamani dopo il quarto posto nel diluvio di Motegi.

Continuano a stupire anche le due KTM, che al momento avrebbero entrambe accesso diretto alla Q2, esattamente come in Giappone, con Pol Espargaro che occupa la settima posizione e Bradley Smith la nona. Tra di loro c'è la Ducati di Jorge Lorenzo, che curiosamente continua a lavorare con la veste aerodinamica più carica della Desmosedici GP, anche se con il forte vento di Phillip Island rischia quasi di essere un handicap.

La Honda LCR di Cal Crutchlow completa il quadro delle prime dieci posizioni, giusto davanti a quella ufficiale di Dani Pedrosa ed all'Aprilia RS-GP di Aleix Espargaro, che quindi ha iniziato il weekend più in ombra rispetto a quanto aveva fatto la scorsa settimana in Giappone.

Un po' in difficoltà Valentino Rossi: il "Dottore" è alle prese con una spalla dolorante dopo l'highside di domenica scorsa e stamattina non è riuscito a fare meglio del 13esimo tempo, pagando poco meno di un secondo dal miglior tempo di Marquez con la sua Yamaha.

Attardato pure Danilo Petrucci, che ha faticato a trovare il feeling con l'anteriore della sua Ducati (anche lui monta la carena alare) ed è 16esimo ad 1"5. Da segnalare anche le due cadute delle Ducati di Alvaro Bautista ed Hector Barbera, avvenute rispettivamente alla curva 9 ed alla curva 8.

Bisogna ricordare, infine, l'assenza di Jonas Folger, al quale effettivamente è stata diagnosticata la mononucleosi. Sulla sua Yamaha Tech 3 è salito Broc Parkes, che chiude il gruppo 23esimo con un distacco di quasi 3"5.

Cla#PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 93 spain Marc Márquez Alenta Honda 22 1'29.602     178.710 328
2 5 france Johann Zarco Yamaha 22 1'29.695 0.093 0.093 178.525 332
3 43 australia Jack Miller Honda 21 1'29.724 0.122 0.029 178.467 335
4 4 italy Andrea Dovizioso Ducati 21 1'29.753 0.151 0.029 178.409 335
5 25 spain Maverick Viñales Yamaha 21 1'29.781 0.179 0.028 178.353 330
6 29 italy Andrea Iannone Suzuki 20 1'29.857 0.255 0.076 178.203 333
7 44 spain Pol Espargaro KTM 18 1'29.878 0.276 0.021 178.161 333
8 99 spain Jorge Lorenzo Ducati 20 1'30.059 0.457 0.181 177.803 328
9 38 united_kingdom Bradley Smith KTM 18 1'30.279 0.677 0.220 177.370 332
10 35 united_kingdom Cal Crutchlow Honda 21 1'30.384 0.782 0.105 177.164 332
11 26 spain Daniel Pedrosa Honda 22 1'30.400 0.798 0.016 177.132 327
12 41 spain Aleix Espargaro Aprilia 19 1'30.494 0.892 0.094 176.948 325
13 46 italy Valentino Rossi Yamaha 21 1'30.553 0.951 0.059 176.833 331
14 17 czech_republic Karel Abraham Ducati 18 1'30.879 1.277 0.326 176.199 335
15 45 united_kingdom Scott Redding Ducati 18 1'31.001 1.399 0.122 175.962 320
16 9 italy Danilo Petrucci Ducati 21 1'31.174 1.572 0.173 175.629 330
17 42 spain Alex Rins Suzuki 23 1'31.329 1.727 0.155 175.330 331
18 8 spain Hector Barbera Ducati 12 1'31.457 1.855 0.128 175.085 333
19 53 spain Tito Rabat Honda 24 1'31.599 1.997 0.142 174.814 323
20 76 france Loris Baz Ducati 22 1'31.614 2.012 0.015 174.785 325
21 19 spain Alvaro Bautista Ducati 19 1'31.994 2.392 0.380 174.063 329
22 22 united_kingdom Sam Lowes Aprilia 16 1'32.426 2.824 0.432 173.249 321
23 23 australia Broc Parkes Yamaha 19 1'33.054 3.452 0.628 172.080 313

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP d'Australia
Circuito Phillip Island Grand Prix Circuit
Piloti Andrea Dovizioso , Marc Márquez Alenta , Johann Zarco , Jack Miller
Team Repsol Honda Team , Ducati Team , Tech 3 , Marc VDS Racing Team
Articolo di tipo Prove libere