MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
Prossimo evento tra
35 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
49 giorni
G
GP delle Americhe
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
63 giorni
G
GP d'Argentina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
77 giorni
G
GP di Spagna
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
91 giorni
G
GP di Francia
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
105 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
119 giorni
G
GP della Catalogna
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
126 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
140 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
147 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
161 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
189 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
196 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
210 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
224 giorni
G
GP di Aragon
01 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
245 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
259 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
267 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
273 giorni
G
GP di Valencia
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
287 giorni

Petrucci: "Sono ingombrante, devo sfruttare la staccata"

condividi
commenti
Petrucci: "Sono ingombrante, devo sfruttare la staccata"
Di:
9 ago 2019, 16:04

Danilo ha lasciato oltre quattro decimi a Marquez nei primi due turni di libere al Red Bull Ring: "Non abbiamo più il vantaggio di motore e io pago l'essere grosso sul veloce per cui cercherò di usare questa caretteristica per fermarmi meglio. Sarà importante partire davanti".

Oltre quattro decimi di secondo da Marc Marquez sono un distacco considerevole su una pista corta come quella del Red Bull Ring: le prove libere del GP d’Austria hanno già dato ben chiaro quale sarà lo scenario nel quale Danilo Petrucci sarà protagonista con la Ducati.

Il pilota ternano sa che dovrà soffrire con la Desmosedici in Stiria, ma ha già delineato la sua strategia per trarre il massimo dalla Rossa, visto che non si può certo accontentare di un settimo posto dopo due turni di libere…

“E’ sempre abbastanza dura per me qua – ammette Petrucci - , come ho detto non sono stato velocissimo, ma non ho potuto farci niente perché in aerodinamica perdo abbastanza su questa pista veloce”. 

Leggi anche:

E, quindi, cosa hai intenzione di fare?
“Devo sfruttare il fatto di essere un po’ più ingombrante per cercare di fermarmi meglio e, quindi, devo mettere a posto meglio la moto per la frenata e, più semplicemente, devo staccare più tardi perché arrivo con meno velocità”.

“Ovviamente questa non è la migliore condizione per me perché sul rettilineo non si rischia niente, mentre in frenata, specie qua dove ci sono curve molto strette, il rischio è di andare sempre lungo”.

Ma sembra che tu non abbia alternative a concentrarti soprattutto sulla staccata…
“Lo sapevo che sarebbe stato così al Red Bull Ring e sapevo che non sarebbe stata una pista amica per me proprio per questi motivi, ma devo assolutamente guadagnare dei punti per la mia classifica mondiale e, quindi, mi devo portare intorno alle posizioni del podio per contrastare i miei avversari che penso siano Rins, Vinales e Rossi”.

 

La Ducati ha perso il vantaggio che aveva in Austria?
“Beh, diciamo che non c’è più un posto dove Marc sia innocuo e poi se l’anno scorso era svantaggiato a livello di motore, si è comunque giocato la gara in volata”.

“Oggi abbiamo visto che va forte anche Nakagami oltre a Crutchlow. È un po’ che lo andiamo ripetendo: non abbiamo più un vantaggio di motore, ma dobbiamo sfruttare altre caratteristiche della moto come la staccata”.

Non sembri particolarmente convinto…
“Il problema è che una frenata dura un secondo e mezzo, mentre un’accelerazione ne vale dieci e poi c’è un rischio maggiore nello staccare molto tardi, però non posso lamentarmi e devo sfruttare il peso in più che mi porto dietro. Per questo sarà importantissimo cercare di partire davanti nel tentativo di fermare Marc nei primi giri, se sarà possibile…”.

Informazioni aggiuntive di David Gruz

Scorrimento
Lista

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
2/8

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
4/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team, accanto all'adesivo 'Ciao Luca'

Danilo Petrucci, Ducati Team, accanto all'adesivo 'Ciao Luca'
5/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
6/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team
7/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
8/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Articolo successivo
Dovizioso: "La caduta? Nulla di grave. Io e Marc ce la giochiamo"

Articolo precedente

Dovizioso: "La caduta? Nulla di grave. Io e Marc ce la giochiamo"

Articolo successivo

Rossi: "Ci mancano 10 km/h, ma siamo costanti con la gomma usata"

Rossi: "Ci mancano 10 km/h, ma siamo costanti con la gomma usata"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Austria
Sotto-evento FP2
Location Red Bull Ring
Piloti Danilo Carlo Petrucci
Team Ducati Corse Acquista adesso
Autore Franco Nugnes