MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Evento in corso . . .
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
62 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
69 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Canceled
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
112 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
119 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
132 giorni
23 ott
-
25 ott
Canceled
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
146 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
161 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
175 giorni

Petrucci: "Il rinnovo? Non prenderò tanto, ma volevo una moto competitiva"

condividi
commenti
Petrucci: "Il rinnovo? Non prenderò tanto, ma volevo una moto competitiva"
Di:
4 lug 2019, 16:46

Danilo parla del suo rinnovo con la Ducati e si dice molto contento, anche se proverà in futuro a strappare contratti biennali. "Con Dovi tutto ok, dovremo lavorare ancora più sodo per battere Marquez".

Danilo Petrucci si presenta alle interviste che aprono il fine settimana del Gran Premio di Germania con un bel sorriso: finalmente è riuscito ad avere il tanto agognato rinnovo di contratto che lo terrà legato alla Ducati almeno sino alla fine del 2020.

Il suo volto è disteso, ma guai a distrarsi. In questo fine settimana dovrà continuare a spingere forte per continuare nella rincorsa a Marc Marquez, anche se il Sachsenring è da anni una delle piste su cui il catalano della Honda lascia agli avversari solo le briciole.

Leggi anche:

"Sono sicuramente più contento. Leggero meno perché devo tenere alta la concentrazione per il Mondiale. Non dobbiamo mollare ora, i punti sembrano tanti ma siamo a metà stagione. Sicuramente sono più contento e possiamo concentrarci solo sulle gare. Meno rilassato non lo sono".

A mente fredda, Danilo ha spiegato le sue dichiarazioni fatte al termine del Gran Premio d'Olanda, ossia domenica scorsa, quando sembrava aver sferrato un attacco nei confronti del compagno di squadra Andrea Dovizioso. I due, invece, sembrano essere rimasti una coppia piloti piuttosto salda e forse lo saranno ancora di più dopo il rinnovo appena firmato dal ternano.

"Dopo Assen ero molto arrabbiato per com'era andata la gara e sembrava ce l'avessi con qualcuno. E' sembrato anche che io e Andrea avessimo ordini di scuderia che io dovessi rispettare, ma non è vero. Anche ieri sera a cena abbiamo parlato con Andrea, non usiamo ordini, abbiamo solo quello di andare più forte possibile senza ostacolarci. I termini sono quelli e correre assieme anche l'anno prossimo. Non abbiamo motivi per cui io debba stare dietro o davanti. Non abbiamo veti su compagno di squadra e posizioni".

Lo spessore morale e la passione per le moto di Petrucci si può evincere dalle sue dichiarazioni legate a quanto percepirà attraverso il rinnovo del contratto firmato con la Ducati. Ai soldi ha preferito l'aspetto sportivo, quello di avere una moto in grado di poter vincere. Una scelta che in tanti - negli ultimi anni - non hanno fatto e, a ben vedere, poi hanno rimpianto.

"Per quanto riguarda i termini economici, faccio un ragionamento pensando che per un ragazzo di 28 anni quelli che prendo sono tanti soldi. Poi non sono tanti per un pilota di MotoGP, ma per un ragazzo della mia età sì. Io non partecipo alle contrattazioni, ci pensa il mio manager. A me interessa avere una moto competitiva e per l'anno prossimo ci sono riuscito. Chiaramente mi piacerebbe prima o poi avere un contratto di 2 anni".

Il Sachsenring, come detto, è una pista in cui Marquez si è sempre esaltato e in questo fine settimana avrà l'occasione di allungare proprio nei confronti dei suoi diretti inseguitori, proprio Dovizioso e Petrucci. Eppure Danilo non si scompone, anche perché nel 2018 ha perso il podio proprio sul filo di lana, risultando inoltre il pilota Ducati meglio piazzato a fine gare.

"Qui non la vedo impossibile. Lo scorso anno sono stato il migliore della Ducati, ma persi il podio a 1 giro e mezzo dalla fine. Ora non si parla più di fare punti ma prendere punti su Marquez. Qui sarà molto difficile, ma dovremo mettercela tutta. Io e Dovi dovremo lavorare ancora di più assieme per cercare di contrastare Marquez".

Per concludere, Petrucci ha voluto spiegare meglio la sua affermazione legata alla frase: "Mi trovo tra incudine e martello": "Avevo l'obiettivo di rinnovare il contratto, vincere una gara e fare bene con la squadra. Ogni volta che vedo davanti Andrea penso che potrei togliergli quei pochi punti che magari potrebbero essere decisivi a Valencia e non vorrei mai essere io quello che glieli porta via. Vorrei aiutarlo a vincere il Mondiale e ogni volta se capita ci sto male. Io non ho mai ordini su di lui. E' una situazione che sicuramente mi pesa, perché non vorrei mai rubargli nulla. Per questo ho detto che sono tra incudine e martello. Ho il permesso di fare tutto, solo non fare casino con il compagno di squadra. Però intendevo quello per incudine e martello".

Scorrimento
Lista

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
1/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
2/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
3/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
4/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
5/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
6/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
7/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
8/33

Foto di: MotoGP

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
9/33

Foto di: Miquel Liso

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
10/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
11/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
12/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
13/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
14/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
15/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
16/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
17/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
18/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
19/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
20/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
21/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
22/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
23/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
24/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
25/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
26/33

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
27/33

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
28/33

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
29/33

Foto di: Ducati Corse

Il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team

Il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team
30/33

Foto di: Ducati Corse

Il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team

Il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team
31/33

Foto di: Ducati Corse

Il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team

Il vincitore della gara Danilo Petrucci, Ducati Team
32/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team & Andrea Dovizioso, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team & Andrea Dovizioso, Ducati Team
33/33

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Articolo successivo
Che sfortuna Crutchlow: si infortuna ginocchio e tibia cadendo dalla bici!

Articolo precedente

Che sfortuna Crutchlow: si infortuna ginocchio e tibia cadendo dalla bici!

Articolo successivo

Viñales: “Senza il mio attuale team non sarei arrivato fin qui”

Viñales: “Senza il mio attuale team non sarei arrivato fin qui”
Carica i commenti