Petrucci: "Puntavo alle prime due file e invece partirò settimo. Non sono per nulla soddisfatto"

condividi
commenti
Petrucci:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
03 nov 2018, 10:37

Il pilota del team Pramac è andato in difficoltà nella scelta delle gomme da bagnato ed ha chiuso il turno centrando un settimo tempo che lascia l'amaro in bocca. Petrucci vuole riscattarsi in gara e punta alla Top Five.

Danilo Petrucci, Pramac Racing
Danilo Petrucci, Pramac Racing
Danilo Petrucci, Pramac Racing
Danilo Petrucci, Pramac Racing
Danilo Petrucci, Pramac Racing
Danilo Petrucci, Pramac Racing
Danilo Petrucci, Pramac Racing

E’un Danilo Petrucci decisamente rattristato quello visto al termine della sessione di qualifiche andata in scena sul tracciato di Sepang.

Il pilota della Ducati Pramac solitamente si trova a proprio agio quando si tratta di guidare sotto la pioggia, ma il risultato centrato oggi, soltanto il settimo crono, ha lasciato l’amaro in bocca a Danilo.

Petrucci, dopo aver chiuso alle spalle del compagno di squadra Jack Miller sia la prima che la seconda sessione di libere, si è visto sopravanzare dall’australiano anche in qualifica pagando un gap di poco superiore al decimo di secondo, mentre il distacco dal tempo mostruoso di Marquez è stato ben più importante, ben 1’’2.

Quando Danilo è giunto davanti ai microfoni della stampa ha espresso tutta la sua delusione affermando di aver sbagliato la scelta degli pneumatici. Secondo il pilota di Terni, la prima o la seconda fila era un obiettivo facilmente raggiungibile.

Leggi anche:

“Purtroppo non avevamo alcun dato sul bagnato ed abbiamo scoperto solo dopo che la media andava meglio della soft. Questo ha fatto si che sul finale non avessimo molto gomma. Non sono molto contento della mia posizione di partenza, avrei voluto centrare la prima o al massimo la seconda fila ed invece devo scattare dalla terza”.

La pioggia battente ha condizionato la sessione odierna e costretto i piloti ad attendere un’ora ai box prima di scendere in pista. Per evitare che anche la gara sia a rischio è stato deciso di anticipare l’orario di partenza di due ore così da poter correre con l’asciutto.

Secondo Petrucci il passo della sua Ducati del team Pramac sull’asciutto è buono, ma sarà fondamentale la gestione degli pneumatici a causa delle elevate temperature del tracciato.

“ Non so in che condizioni si disputerà la gara domani. Sull’asciutto non siamo messi male come passo anche se ci sarà molto caldo. Sono abbastanza contento del ritmo con la soft, ma si dovranno gestire le gomme e non sarà facile”.

Danilo si è poi sbilanciato quando gli è stato chiesto un pronostico per domani. Il ternano punta con decisione a chiudere tra i primi cinque, ma è sicuro che dovrà affrontare una lotta serrata per centrare questo risultato.

“Al momento non abbiamo il passo per stare con i primi tre, ma possiamo concludere nella Top 5. Siamo in molti ad ambiare a questo piazzamento, ma non siamo messi male”.

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Articolo successivo
Marquez: "La pole? Era difficile trovare il limite sotto la pioggia. Io ci sono riuscito"

Articolo precedente

Marquez: "La pole? Era difficile trovare il limite sotto la pioggia. Io ci sono riuscito"

Articolo successivo

Valentino: "Felice del risultato, ma mi manca ancora qualcosa nel passo con gomme usate"

Valentino: "Felice del risultato, ma mi manca ancora qualcosa nel passo con gomme usate"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP della Malesia
Sotto-evento Sabato, qualifiche
Piloti Danilo Petrucci
Team Pramac Racing
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Intervista