MotoGP
09 ott
Prossimo evento tra
15 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
Prossimo evento tra
22 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
Prossimo evento tra
29 giorni
G
GP d'Europa
06 nov
Prossimo evento tra
43 giorni
13 nov
Prossimo evento tra
50 giorni
G
GP del Portogallo
20 nov
Prossimo evento tra
57 giorni

Petrucci: "Puntavamo a salire sul podio, ma siamo stati sorpresi dal passo di Rins"

condividi
commenti
Petrucci: "Puntavamo a salire sul podio, ma siamo stati sorpresi dal passo di Rins"
Di:

Il pilota della Ducati ha spiegato di non aver attaccato Dovizioso per agevolare la rimonta su Vinales ed ha indicato il pilota della Suzuki come outsider nella lotta iridata.

E’ stato un Gran Premio di Jerez agrodolce per Danilo Petrucci. Il pilota della Ducati Team, infatti, dopo aver brillato nel corso delle libere, ha faticato in qualifica ottenendo solamente il settimo tempo ed in gara è riuscito a risalire sino al quinto posto finale.

Per Danilo questo è stato il miglior risultato stagionale, ma sicuramente non è un piazzamento da celebrare come una vittoria.

Petrucci è riuscito a chiudere alle spalle del compagno di team, Andrea Dovizioso, e per buona parte della corsa è sembrato avere la possibilità di mettere la propria Desmosedici GP davanti a quella del forlivese, ma non ha mai tentato un attacco perché era certo che con Andrea davanti sarebbe stato più semplice recuperare terreno su Maverick Viñales.

 

“Avrei avuto la possibilità di passare Dovizioso ad inizio gara, ma non sarebbe stata una scelta saggia perché Andrea ha una visione della corsa lungimirante. Sapevo che restando in scia avremmo recuperato e così è stato”. 

Leggi anche:

“In staccata, per superarlo, avrei dovuto rischiare molto e quando hai davanti il tuo compagno di squadra non puoi azzardare in questo modo. E’ chiaro che se fossimo arrivati attaccati all’ultimo giro, e ci fosse stato in palio un posto sul podio, ci avrei provato, ma sapevo che Andrea sul finale era molto veloce”.

Danilo ha così usufruito del traino di Dovizioso per recuperare terreno sulla Yamaha di Vinales, ma ha affermato di aver tirato i remi in barca nel finale dato che non aveva più il ritmo di chi lo precedeva.

“Mi sono fatto trainare da lui per recuperare su Vinales. C’erano momenti in cui lui era più veloce e altri in cui lo ero io, ma in generale lui è riuscito a creare un gap su di me anche perché negli ultimi due giri io ero molto in crisi ed ho mollato nell’ultimo giro perché non avevo modo di superarli”.

Un quarto ed un quinto posto non sono certamente il bottino di gara che ci si attendeva in Ducati, anche se il tracciato di Jerez non è storicamente favorevole alla moto italiana.

“Su questa pista il nostro risultato è buono anche se un quarto ed un quinto posto non sono il massimo, ma a Le Mans, nella passata stagione, siamo cresciuti molto. Penso che un pilota debba correre la prima parte di campionato con la testa e la seconda col cuore. Non è il momento di perdere la fiducia”.

Danilo, infine, non ha voluto nascondere la propria amarezza per questo piazzamento al di sotto delle aspettative, ed ha evidenziato come il team italiano sia stato sorpreso dalle performance mostrate in gara da Rins. Secondo Petrucci, se il pilota della Suzuki riuscirà ad essere incisivo anche in qualifica potrà diventare un avversario ostico per Marquez.

“Siamo partiti per salire sul podio, ma non ci aspettavamo un Rins così veloce. Non avevamo dubbi su Marquez, ma Rins ci ha sorpreso, è stato davvero veloce. E’ chiaro che un Marquez così è un bel problema per il campionato. E lo è anche Rins. Se inizierà a fare delle belle qualifiche se la potrà giocare con Marc”.

Informazioni aggiuntive di Matteo Nugnes

Scorrimento
Lista

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
1/20

Foto di: Miquel Liso

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing, Danilo Petrucci, Ducati Team

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing, Danilo Petrucci, Ducati Team
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
10/20

Foto di: Miquel Liso

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Danilo Petrucci, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Danilo Petrucci, Ducati Team
16/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Danilo Petrucci, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Danilo Petrucci, Ducati Team
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Danilo Petrucci, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Danilo Petrucci, Ducati Team
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team

Danilo Petrucci, Ducati Team
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Danilo Petrucci, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Danilo Petrucci, Ducati Team
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

 

Marquez: "Non mi piace vincere così, ma volevo mettere in chiaro le cose"

Articolo precedente

Marquez: "Non mi piace vincere così, ma volevo mettere in chiaro le cose"

Articolo successivo

Dovizioso: "Se va male Marquez fa secondo, noi quarti: non basta!"

Dovizioso: "Se va male Marquez fa secondo, noi quarti: non basta!"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Spagna
Sotto-evento Gara
Location Circuito de Jerez
Piloti Danilo Carlo Petrucci
Team Ducati Corse
Autore Marco Di Marco