Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici
Prime

Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici

Di:

La crescita di Alex Marquez è stata una delle sorprese della MotoGP 2020 e, uscendo finalmente dall'ombra del fratello Marc, ha dimostrato che alcune persone si sbagliavano. Non che gli importi di questo, come ha spiegato a Lewis Duncan.

Pochi hanno dato ad Alex Marquez molte possibilità di fare bene prima del suo debutto in MotoGP la scorsa stagione. Dopotutto, stava per entrare nella squadra ufficiale Honda - una moto notoriamente difficile in un ambiente ad alta pressione - e facendo coppia con il fratello Marc, sei volte campione del mondo e macinatore di record. Quando la cosa è stata annunciata nel novembre del 2019, alcuni - compreso chi scrive - hanno temuto che potesse seriamente destabilizzare la carriera del più giovane dei Marquez.

E questo non era un pensiero senza motivazioni. La moto che Marquez stava ereditando era quella con cui solo suo fratello era riuscito a vincere nel 2019, e aveva effettivamente concluso la carriera del tre volte campione del mondo MotoGP Jorge Lorenzo.

condividi
commenti

Fotogallery MotoGP: gli scatti più belli delle libere a Portimao

Ecco le foto più belle dei primi 2 turni di prove libere della MotoGP, svolti oggi sul tracciato di Portimao, in Portogallo.

Vinales: “Adesso non mi faccio offuscare la mente dai problemi”

Maverick Viñales ha chiuso la prima giornata del Gran Premio del Portogallo non particolarmente contento, nonostante il settimo tempo nella classifica dei tempi.

Rossi: "Marc mi sembra già veloce come prima"

Il "Dottore" ha vissuto un'altra giornata difficile, chiusa al 15esimo posto, ma è convinto che il suo passo sia migliore di quanto mostrato nel time attack. Il rientro in grande stile di Marc Marquez, subito sesto, invece non lo ha stupito per niente.

Bagnaia gongola: "Riesco a far girare tanto la Ducati"

Il pilota della Ducati è stato il più veloce nella giornata di apertura del weekend di Portimao. Un segnale importante se si considera che lo scorso novembre aveva fatto tanta fatica sul saliscendi dell'Algarve, mentre oggi ha subito trovato un grande feeling.

Marquez: “Quando ho visto il mio tempo non riuscivo a crederci”

Marc Márquez, sesto al suo rientro in MotoGP dopo nove mesi, afferma di essere sorpreso dalla facilità con cui si è adattato nuovamente ed è contento di vedere che non ha perso nemmeno un briciolo di velocità.

Morbidelli: “Buon feeling, contento del passo con gomme usate”

A dispetto della diciannovesima posizione nella classifica combinata del venerdì di libere a Portimao, Franco Morbidelli è soddisfatto soprattutto per quanto riguarda il passo e il lavoro sulle gomme. In vista di domani punta a lavorare sul time attack, ma nel complesso ritiene la giornata positiva.

MotoGP, Portimao, Libere 2: Bagnaia vola, Marquez sesto

Il pilota dlela Ducati è stato il solo capace di scendere sotto all'1'40" ed ha staccato di ben tre decimi la Yamaha di Quartararo. A seguire ci sono le due Suzuki di Mir e Rins, mentre Marquez ha chiuso sesto a poco meno di mezzo secondo, regalandosi un grande ritorno. Tutti fuori dalla top 10 gli altri piloti italiani.

F1 e MotoGP ricordano Gresini con un minuto di silenzio domenica

I paddock della Formula 1 e della MotoGP si uniranno questa domenica per osservare un minuto di silenzio per la scomparsa del due volte campione del mondo 125cc e team manager Fausto Gresini.

Márquez rompe il suo silenzio per la prima volta dall'infortunio

Articolo precedente

Márquez rompe il suo silenzio per la prima volta dall'infortunio

Articolo successivo

L'Australia apre ad uno scambio di date tra F1 e MotoGP

L'Australia apre ad uno scambio di date tra F1 e MotoGP
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Alex Marquez
Team Team LCR
Autore Lewis Duncan