Oliveira operato alla spalla, stagione finita

Il pilota Red Bull KTM Tech 3 è stato operato alla spalla destra infortunata a Silverstone e peggiorata in Australia. L’intervento è perfettamente riuscito, ma Oliveira salterà Valencia e tornerà in sella solamente nei test di febbraio a Sepang.

Oliveira operato alla spalla, stagione finita

La stagione MotoGP si conclude in anticipo per Miguel Oliveira, che non sarà presente sulla griglia di partenza del Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del 2019. Il portoghese, caduto violentemente a Phillip Island la scorsa settimana durante le FP4, ha riportato lesioni ai polsi ed un infortunio ai legamenti della spalla destra, già lesionata dopo la gara di Silverstone.

Il pilota KTM ha provato a scendere in pista per la prima sessione di prove libere a Sepang, ma si è dovuto arrendere al dolore ed è rientrato in Europa per sottoporsi ad un intervento chirurgico. Oliveira, operato ieri, ha così saltato la penultima gara dell’anno e sicuramente sarà assente anche in Spagna. Cercherà di rimettersi il prima possibile per tornare in sella in occasione dei primi test del 2020, proprio in Malesia a febbraio.

Leggi anche:

L’intervento ha avuto luogo all’ospedale di Innsbruck, in Austria, dove è stato affidato al Dr. Karl Golser, specializzato nella cura dei legamenti danneggiati. Miguel Oliveira ha fatto sapere tramite il proprio profilo Instagram che tutto è andato per il meglio ed ora si dedicherà al recupero, dopo tanti mesi di difficoltà, perché la spalla era stata danneggiata già durante una caduta a Silverstone, causata da un contatto con Johann Zarco.

Hervé Poncharal, team manager Red Bull KTM Tech 3, dichiara: “L’operazione è stata di gran lunga la soluzione migliore e sappiamo che al massimo in due mesi sarà di nuovo in forma. Salterà Valencia, ma l’obiettivo è quello di rivederlo di nuovo al massimo per il primo test a Sepang. Vorrei ringraziarlo perché dall’incidente di Silverstone ha guidato con molto dolore e non si è mai arreso. Non voleva parlarne, ma ha sofferto, Miguel è un vero gentiluomo, un pilota MotoGP molto veloce. La sua stagione da esordiente non è stata facile, ma ha mostrato velocità ed un grande impegno, quindi non vediamo l’ora di rivederlo in moto in buone condizioni fisiche”.

 
condividi
commenti
Márquez batte il record di punti in una stagione MotoGP

Articolo precedente

Márquez batte il record di punti in una stagione MotoGP

Articolo successivo

Quartararo deluso: “Brutta partenza e gara molto difficile”

Quartararo deluso: “Brutta partenza e gara molto difficile”
Carica i commenti