Oliveira: “KTM ha un gran potenziale, ci serve più tempo”

Anche se Miguel Oliveira ha vinto due gare con KTM nel 2020, dice che spesso ha avuto bisogno di troppo tempo per trovare il giusto setting della RC16.

Oliveira: “KTM ha un gran potenziale, ci serve più tempo”

Miguel Oliveira ha vinto il Gran Premio di Stiria nel 2020 e la sua gara di casa in Portogallo. Ha anche finito nelle prime sei posizioni in sei dei 14 round della stagione, ma non è più salito sul podio e ha concluso il campionato in nona posizione. Grazie alle concessioni che KTM ha mantenuto nel 2020 - e che perderanno quest'anno - gli austriaci hanno potuto continuare a fare test privati durante la stagione e ottenere così un notevole vantaggio prima di arrivare a circuiti come Spielberg o Brno.

Tuttavia, su altre piste dove ci sono stati due Gran Premi, soprattutto nel primo dei due weekend, a volte è stato un po' più difficile trovare l'assetto, cosa che Oliveira non nasconde: "Sicuramente abbiamo bisogno di più tempo, perché dobbiamo mettere la base della moto. In ogni caso, penso che la nostra moto abbia un grande potenziale e che con questo pacchetto possiamo ottenere risultati molto migliori. Abbiamo solo bisogno di un po' più di tempo per tirar fuori tutto quel potenziale. L'esperienza su diverse piste ci aiuterà a fare questo passo avanti".

1. Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3

1. Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3

Foto: Gold and Goose / Motorsport Images

Anche se i test illimitati sono stati un vantaggio, Oliveira sminuisce l'importanza di perderle: "È solo un test. Non ci sono molti piloti in pista con cui confrontarsi direttamente, e non sono nelle stesse condizioni – spiega il portoghese – I test sono buoni, ma non ti danno quell'extra che ti dà un fine settimana di gran premio a livello di prestazioni”.

La stagione 2020 si è svolta in soli 9 circuiti rispetto ai 20 che si prevede di visitare nel 2021. KTM non vede l'ora che il campionato sia normale e che continui a fare esperienza. Al momento, però, il test di Sepang è già stato annullato e ci saranno invece giorni in più in Qatar prima dell'inizio del mondiale il 28 marzo.

condividi
commenti
Quartararo visita la sede Yamaha, è la prima uscita ufficiale
Articolo precedente

Quartararo visita la sede Yamaha, è la prima uscita ufficiale

Articolo successivo

MotoGP, Petronas punta a restare con Yamaha per altri cinque anni

MotoGP, Petronas punta a restare con Yamaha per altri cinque anni
Carica i commenti