MotoGP: via libera per la partenza a Jerez il 19 luglio

L'amministratore delegato di Dorna, Carmelo Ezpeleta, incontrerà questo giovedì i responsabili del circuito di Jerez per finalizzare l'accordo tra le due parti per fare della pista andalusa la sede dell'inizio del Mondiale MotoGP.

MotoGP: via libera per la partenza a Jerez il 19 luglio

All'incontro parteciperanno il vicepresidente del governo andaluso, Juan Marín, e il sindaco di Jerez, Mamen Sánchez, secondo il Diario de Jerez.

Secondo la stessa fonte, sarà firmato un accordo per disputare due Gran Premi della MotoGP, il 19 e 26 luglio, a condizione che, per allora, lo stato di allarme dovuto alla pandemia del COVID19 sia revocato e che le autorità sanitarie lo consentano.

Motorsport.com ha avuto conferma che l'incontro si terrà domani mattina e che Dorna rilascerà successivamente una dichiarazione in cui si specificherà l'accordo.

Leggi anche:

Il programma di Ezpeleta prevede che il Campionato del Mondo 2020 inizierà con questi due eventi a Jerez alla fine di luglio e completerà un calendario di 10 o 12 gare sui circuiti europei.

In questo senso, Dorna sta anche tenendo colloqui con il circuito di Barcellona, con la possibilità di disputare due gare in due weekend consecutivi anche a Montmeló.

Le gare con cui si aprirebbero i Campionati verrebbero celebrate senza pubblico e con un numero ridotto di collaboratori da parte delle squadre, dell'organizzazione e della TV, che Dorna stima in circa 1.300 persone.

La difficoltà maggiore che l'organizzazione dovrà affrontare è quella di portare a Jerez i membri del paddock che vivono fuori dall'Europa, anche se se la prima gara sarà confermata per il 19 luglio avranno due lunghi mesi di tempo per risolvere la questione.

condividi
commenti
MotoGP, Morbidelli: "Io e Rossi compagni? Sarebbe stimolante"

Articolo precedente

MotoGP, Morbidelli: "Io e Rossi compagni? Sarebbe stimolante"

Articolo successivo

MotoGP: Jerez ospiterà 2 GP e il round di Superbike

MotoGP: Jerez ospiterà 2 GP e il round di Superbike
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Autore Germán Garcia Casanova